Quantcast

Runners Legnano in festa per la cena sociale

La cronaca della serata, confezionata nello stile canzonatorio, allegro, spensierato del gruppo

Legnano sport

Sono tornati tutti insieme, dopo un lungo periodo di pandemia. I Runners di Legnano si sono ritrovati per la cena sociale, ma soprattutto per raccontarsi, confrontarsi, scherzare, ridere e progettare tante nuove occasioni per correre (e nuotare e pedalare) tutti insieme. Di seguito, la cronaca della serata, confezionata nello stile canzonatorio, allegro, spensierato del gruppo.

In realtà non ce ne siamo mai andati, ma tra pandemie, cataclismi e piaghe dell’umanità siamo finalmente riusciti a sederci tutti allo stesso desco solo adesso. E di cose da festeggiare ce ne sono, eccome!
Tanti nuovi Runners, per iniziare: Giulia, Andrea, Tito, Domenico, Cristiano, Angelo, Tiziano, Diana ….. tutti di una bellezza stratosferica, perché chi corre con noi lo è per definizione e la velocità altro non fa che pettinarci i capelli (ovviamente in caso si posseggano: in difetto una levigata al cranio produce solo scintillio dell’intelletto)!
Ma soprattutto, ha fatto il suo ingresso in società Antonella_Therunner, bella, atletica, competitiva e fighissima (lo so, questa definizione è da “boomer”, ma non trovo sinonimi aggiornati) e con un numero di followers superiore agli evasori fiscali italiani (quindi tremate!).
In secondo luogo, il nostro portabandiera sempreverde Andrea Paternostro, che si è portato a casa di recente anche la maratona di Londra (pare sia stato invitato direttamente da Lilibeth, con la quale ha una certa confidenza): mi domando se, finite le maratone possibili sul globo terracqueo, contatterà direttamente Elon Musk per una sgambata interstellare… ah, no, sarà Elon ad invitarlo!
Potevamo tralasciare il fatto che le gare possibili le abbiamo corse tutte da Trieste in giù (ma anche in su)? Gare di paese, tapasciate, trail, mezze maratone e maratone, ultra maratone, stramaratone, maratone di maratone, figurarsi che c’è chi ha iniziato a correre a Settembre e ancora non si è fermato.
E come sempre e menomale, c’è stato chi ha corso per inseguire il proprio personal best, chi per divertirsi e chi per garantirsi la lasagna domenicale (ed un bicchiere di quello buono, che qui non si scherza mica) senza dover fare un buco in più alla cintura. Preciso che una indomita runner del gruppo sceglie le gare anche in base alla generosità del pacco finale e del ristoro: e questo è indubbiamente professionismo, dato che l’inopinabilità del criterio di scelta è il frutto di comprovata esperienza.
Onori e gloria anche e soprattutto ai nostri triatleti che, tutti inguainati nella loro divisa spettacolare (e che lascia poco all’immaginazione…), si sono tuffati in acque di tutti i tipi e, senza essersi fatti la messa in piega dopo il lavaggio, hanno pedalato e corso con ottimi risultati, arrivando al traguardo belli, sorridenti e pettinati, senza neanche una guarnizione mancante. In realtà, che si tratti di gente assai temeraria è dato incontrovertibile, dato che la prova di coraggio preliminare del Triathlon è proprio indossare la tutina che non perdona…
Ecco, questo è stato l’andazzo della serata: non solo mangiare tutti insieme (e nessuno era a dieta), ma soprattutto raccontarsi, confrontarsi, scherzare, ridere e progettare tante nuove occasioni per correre (e nuotare e pedalare) tutti insieme. E farci una camionata di foto anche quando non corriamo, per ricordarci sempre quanto sia bello stare insieme e conoscere una nuova famiglia. E intanto Antonella riposta e siamo tutte star per una sera!
Datemi una sola ragione per non desiderare di divertirvi con noi, anche solo per anelare alla lasagna.
A breve ci saranno tantissime novità (e foto, e chiacchiere, e gare e brindisi…).
Noi vi aspettiamo! Questa casa aspetta Voi (ringrazio Peppino di Capri per l’ispirazione).
Mirta Marando

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 29 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore