Quantcast

Dalla 2 Giorni di festa a Legnano nuova energia per sostenere “Filantropia e Volontariato”

Il commento di Rosa Romano e Salvatore Forte sugli eventi programmati e giudicati con esito positivo

Convegno a Legnano "Filantropia e Volontariato"

Una festa del Volontariato in forma diversa, rispetto alla tradizione che voleva in piazza San Magno tutte le associazioni con i loro gazebo, ma non per questo sminuita nella sua efficacia e nei suoi valori. Rosa Romano (Casa del Volontariato) e Salvatore Forte (Fondazione comunitaria Ticino Olona) tracciano un bilancio della recente manifestazione: «La scelta, decisa di comune accordo tra Casa del Volontariato, Consulta del Volontariato e Fondazione Comunitaria Ticino Olona, di non andare in piazza con tutti i gazebo, come era ormai tradizione da anni, è stata dettata da prudenza, essendo ancora alta l’incertezza sulla situazione della pandemia – il loro commento -. All’inizio tale scelta è sembrata a molti, e anche ad alcuni di noi, restrittiva, poco visibile e con il rischio di essere poco significativa. In realtà l’andamento delle due giornate ha confermato la bontà della scelta».

Di seguito la relazione di Rosa Romano e Salvatore Forte degli eventi programmati e giudicati con esito positivo.

Al convegno tenuto il sabato pomeriggio all’Istituto Dell’acqua, c’erano oltre quaranta persone, tutte del mondo del volontariato e tutte impegnate in prima linea in attività di sussidiarietà. Abbiamo avuto la partecipazione e gli interventi sia del Sindaco sia della Vice Sindaco. Il tema della necessità di far rete, consapevoli che oramai nessuno può fare da solo è emerso chiaro da tutti gli interventi. Possiamo perciò dire che l’evento è riuscito, ancor di più se si tiene conto che si trattava del sabato pomeriggio, che altre associazioni erano in piazza e che durante la giornata si erano svolti già altri eventi. Questa molteplicità di iniziative ci dice la volontà di ripartire (che è di tutti) e di una città on un volontariato vitale e sempre attivo ai massimi livelli.
Nel corso di tale riunione, i temi affrontati sono stati importanti e significativi. Ciascun relatore ha fortemente evidenziato il ruolo del Terzo Settore e il prezioso apporto – anche se silenzioso – che in periodo di covid e restrizioni esso ha dato.

All’apericena che è seguito presso il Centro Pertini abbiamo raggiunto il numero massimo di persone previste (40). C’erano molti consiglieri di maggioranza, c’erano la giunta e il Sindaco. E c’erano, ovviamente, anche molti rappresentanti delle associazioni. In modo informale le associazioni e i “politici” presenti hanno potuto dialogare e rafforzare rapporti e reti. Era il primo esperimento di un confronto e di un dialogo non solo con i referenti di settore (i cosiddetti apicali) e possiamo dire che l’esperienza è positiva e auspichiamo un coinvolgimento ancora più ampio.

La domenica a Tutto Natura, insieme alle Associazioni, ai Cooperatori, ai Piccoli produttori del territorio, ci siamo sentiti in sintonia e abbiamo avuto modo di dialogare sia con chi già ci conosceva sia con chi invece sapeva poco o niente delle nostre organizzazioni e del nostro ruolo sul territorio.

Infine domenica sera, alla cena sociale, hanno partecipato 60 persone, Anche questa serata, benché vivacizzata da un complesso musicale, ha permesso di riaprire relazioni e contatti, dopo lunghi periodi di chiusura; inoltre, come programmato, abbiamo raccolto circa 400 euro da destinare ad un progetto a favore del popolo afgano.

Quindi una due giorni positiva e, per questo, vogliamo ringraziare tutti coloro che nei limiti delle loro possibilità, hanno aderito e collaborato alla riuscita dell’iniziativa condividendone sogni e obiettivi.

Questo ci sprona a essere sempre più vicino a chi soffre e ha bisogno, anche se si trattasse solo del bisogno di un sorriso.

Rosa Romano e Salvatore Forte

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore