Quantcast

La Fondazione Ticino Olona si rinnova: nuovo logo e acronimo per dare valore al concetto di “Comunità”

Il nuovo logo coinvolge le pecularietà delle quattro zone di riferimento della Fondazione: Legnanese, Castanese, Magentino e Abbiatense. L'acronimo FCTO inserisce il concetto di Comunità, che caratterizza l'attività

Un nuovo luogo, ma anche l’acronimo “FCTO” per la Fondazione Comunitaria Ticino Olona del presidente Salvatore Forte, per rinnovarsi e dare valore al concetto di “Comunità” che “nel territorio vive, facendola diventare elemento di aggregazione e soprattutto di solidarietà civile, sociale ed economica: insomma un insieme di persone che si fa carico dei bisogni dei meno fortunati e dei più fragili perché consapevole che solo un benessere diffuso è garanzia anche di benessere individuale”.

La presentazione oggi, venerdì 22 ottobre, nella Sala Stemmi del Municipio di Legnano, presenti il sindaco Lorenzo Radice e l’assessore Lorena Fedeli: «Cambiare il logo – ha spiegato il prof. Salvatore Forte – è stato un lavoro lungo, affascinante e anche non semplice. Siamo giunti al risultato soddisfacente al secondo tentativo. Il primo, pur avendo elementi di qualità, non riusciva a trasmetterci tutto quello che desideravamo il logo comunicasse. Per il secondo tentativo abbiamo allora scelto un approccio cosiddetto “scientifico” o quasi; siamo partiti dalla necessità di recuperare la parola identitaria che mancava nel logo in uso, la parola “comunitaria” che definisce la specificità del nostro essere fondazione, e poi abbiamo ragionato sulle caratteristiche del territorio di nostra competenza da un punto di vista geografico, antropico e produttivo».

fcto legnano

«Ecco – così ancora il presidente – , il logo doveva dare un’idea simbolica dell’insieme, doveva parlare dell’inclusività e poi valorizzare la Comunità che nel territorio vive, facendola diventare elemento di aggregazione e soprattutto di solidarietà civile, sociale ed economica: insomma un insieme di persone che si fa carico dei bisogni dei meno fortunati e dei più fragili perché consapevole che solo un benessere diffuso è garanzia anche di benessere individuale.
E così nel logo sono stilizzate, con forme e colori diversi, l’agricoltura e l’industria; il paesaggio è richiamato dai fiumi e dai ponti che rappresentano anche i collegamenti: il tutto racchiuso idealmente in un cerchio che non si vede, ma si intuisce, rappresentante la Comunità che potrà avere un punto di riferimento nell’acronimo FCTO che rappresenta noi della Fondazione Comunitaria Ticino Olona».

Il nuovo logo, insomma, rappresenta l’innovazione nella continuità ma soprattutto l’innovazione che, secondo il presidente Forte, avviene in due modi: «Facendo cose nuove o facendo in modo nuovo cose vecchie. Ecco noi oggi facciamo cose nuove e, pur nella continuità, cerchiamo di fare in modo nuovo le cose vecchie. C’era perciò necessità di dire ciò anche visivamente e siamo fiduciosi sul fatto che il nuovo logo risponda all’obiettivo. Ci impegneremo su questa nuova linea ma ci riusciremo davvero solo se sapremo coinvolgere la comunità in uno sforzo comune a sostegno di un welfare generativo».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore