Quantcast

FC Altomilanese aderisce al progetto di Fondazione ricerca fibrosi cistica

Prosegue senza sosta l'impegno di Roberto Bombassei, artista legnanese, nella lotta alla fibrosi cistica

legnano generica

“Siamo felici e orgogliosi di annunciare a tutte le persone che seguono la nostra mission di aver aderito con un primo contributo al progetto di ricerca proposto dalla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica dal titolo “Mutazioni orfane presenti nei pazienti italiani: caratterizzazione della risposta ai modulatori di CFTR, presentato lo scorso 8 settembre in occasione della giornata mondiale dedicata alla fibrosi cistica. Così Roberto Bombassei, artista, scrittore e presidente del Gruppo FC Altomilanese. 

“Si tratta di un progetto innovativo, guidato dalla dottoressa Nicoletta Pedemonte dell’Istituto Gaslini di Genova, il cui obiettivo principale è determinare la risposta a diversi modulatori da parte di persone con fibrosi cistica di vari centri FC – spiega Bombassei -. Attraverso il theratyping, cioè un approccio di medicina personalizzata, i ricercatori valuteranno l’effetto dei farmaci modulatori sulle cellule nasali prelevate direttamente dalle persone con FC. Questa strategia rappresenta una delle nuove frontiere della ricerca in tale ambito, perché consente di ottenere informazioni rapide e poco costose sulla risposta delle cellule con mutazioni di CFTR rare e/o non ancora caratterizzate ai farmaci modulatori già in commercio. Grazie a queste informazioni, il progetto può contribuire alla selezione di farmaci più efficaci e alla definizione di trattamenti personalizzati per ogni persona con fibrosi cistica.”

“Ora abbiamo bisogno del vostro sostegno per riuscire a finanziare il tutto entro due anni. Come? Sostenendo la nostra mission – continua Roberto Bombassei –. Tra qualche settimana, precisamente dal primo ottobre, mese dedicato alla ricerca sulla fibrosi cistica, saremo impegnati nella Campagna Nazionale “Un Ciclamino per la ricerca”. Stiamo organizzando diversi banchetti nelle piazze e nei negozi del territorio Alto Milanese, dove potrete chiedere informazioni sul progetto, sulla malattia e trovare il Ciclamino FFC Ricerca per contribuire di persona all’adozione del progetto. A breve, la mappa dei punti dove trovarci.”

“Ma il nostro sogno è che amici, aziende e il territorio, possano essere parte della nostra mission, donando, con la causale Progetto FC Altomilanese, ai seguenti IBAN bancari: Unicredit Banca: IT 47 A 02008 11718 000102065518; Banco BPM: IT 92 H 05034 11708 000000048829“ – conclude Roberto Bombassei – La pandemia ha evidenziato che la ricerca è, e deve continuare a essere, parte integrante della nostra vita. La fibrosi cistica è la malattia genetica grave più diffusa nel nostro Paese e a tutt’oggi è ancora senza una cura risolutiva. Donare per la ricerca sulla fibrosi cistica è il gesto più utile e concreto che si possa fare per sconfiggere la malattia, per trovare “Una cura per tutti”, anche per chi ancora non ce l’ha. Noi vi aspettiamo”.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore