Quantcast

Fondazione Ticino Olona premiata a Corbetta per “per l’impegno durante l’emergenza sanitaria da Covid 19

"Questo riconoscimento ci sprona a fare sempre meglio ciò che la nostra etica ci chiede", commenta soddisfatto il presidente Salvatore Forte

fondazione ticino olona

Un encomio dalla amministrazione comunale di Corbetta alla Fondazione Ticino Olona “per l’impegno, la dedizione e il coraggio profuso, sempre in prima linea, nel corso dell’emergenza sanitaria da Covid 19”. La cerimonia della consegna dell’attestato è avvenuta in questi giorni al campo sportivo di Corbetta: «Nel consegnare la pergamena e la medaglia accompagnatoria – spiega il presidente Salvatore Forte -, il sindaco ha fatto esplicito riferimento alla distribuzione dei DPI, dispositivi di protezione individuale come mascherine, occhiali, camici,  da noi fatta a favore degli ospiti e del personale della RSA di Corbetta nella prima fase, quella più buia, della pandemia».

«In effetti – prosegue il prof. Forte – la nostra Fondazione si interrogò in quel periodo su quanto potesse fare oltre l’ordinario, e al di là dei propri doveri istituzionali, per dare un ulteriore contributo alla lotta contro l’emergenza sanitaria. Rilevammo una drammatica carenza di DPI nelle strutture preposte alla cura degli anziani e dei disabili, le RSA, le RSD e i CSS. Decidemmo allora di farci carico dell’acquisto di DPI e di distribuirli alle residenze e centri del nostro territorio. Lanciammo anche una campagna di raccolta fondi per sostenere il “Fondo Emergenza Covid-19”. Era la nostra prima esperienza, l’iniziativa ebbe successo, raccogliemmo poco più di 200mila euro che furono tutti destinati alle residenze per anziani e persone con disabilità. Con l’acquisto e la distribuzione dei DPI e la raccolta fondi eravamo in qualche modo scesi in prima linea, diventando direttamente operativi. La Fondazione stava assumendo una nuova pelle che certo includeva quello che tradizionalmente eravamo, un Ente erogatore, ma aggiungeva nuove competenze e nuovi ruoli».

Un adeguamento al cambiamento dei tempo, così illustrato dal presidente: «Già da qualche tempo, la Fondazione stava riflettendo, insieme a tutte le altre, come adeguarsi alle nuove esigenze. Un cambiamento a cui ha dato un’accelerazione determinante la pandemia e il suo carico di dolore. Oggi tutte le Fondazioni di Comunità non sono più solo Enti finanziatori di progetti fatti da altri ma sono facilitatori di processo e si pongono come intermediari tra privato sociale e pubblico: il percorso intrapreso con il Fondo Povertà, che sta coinvolgendo i principali attori pubblici e privati del nostro territorio, è lì a dimostrare questo nuovo corso di vita della Fondazione: puntare a un welfare generativo di comunità».

«Insomma – la conclusione – siamo in prima linea e ben ha colto nel segno la dedica della città di Corbetta. Questo riconoscimento ci sprona a fare sempre meglio ciò che la nostra etica ci chiede».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore