Quantcast

Dalle corse di addestramento un possibile cambio di percorso per il Palio di Legnano

La riunione al Centro Etrea ha fatto lievitare il dibattito sulla possibilità di far correre i mezzosangue al posto dei purosangue. "Una decisione ancora da esaminare e non da subire", la conclusione di tanti pareri

L’ultimo Palio con i “puri”. Quello del prossimo settembre potrebbe essere davvero l’ultimo, a Legnano, con i cavalli purosangue. E’ il dato più importante che emerge dalla riunione odierna al Centro ippico Etrea, su una pista sempre preparata in maniera perfetta e con una organizzazione, quella del Collegio dei capitani e delle contrade, che gira come gli ingranaggi di un orologio svizzero.

Galleria fotografica

Corse di addestramento 2021 4 di 88

Tra tanti. il pensiero del dott. Alessandro Centinaio, presidente della commissione veterinaria, e di Gianfranco Bononi presidente Famiglia Legnanese. Centinaio: «Corriamo con i puri o con i mezzi, poco importa. Importante è mantenere una giusta attenzione al welfare raggiunto con il protocollo dedicato ai purosangue». Bononi: «Non dobbiamo assolutamente dimenticare il percorso fatto negli anni. Anche in passato abbiamo introdotto novità nella corsa, ma sempre con attenzione a un ruolo di eccellenza. Un passo indietro sarebbe una sconfitta». Diverso il parere emerso a bordo pista da alcuni capitani delle contrade legnanesi, per un deciso cambio di razza, anche se, come ha affermato Antonio Primerano capitano della Flora: «Non si può non considerare dove stia andando il mondo del palio in generale, ma, se a Legnano dobbiamo cambiare, sarà necessario rivedere tutto il nostro sistema. Non si può cambiare senza un preciso passaggio».

Corse che, purtroppo a porte chiuse, hanno tenuto i contradaioli lontano dalla pista, ma comunque cariche di emozioni e suggestioni. Tutte e nove le batterie, gestite dal mossiere legnanese Gennaro Milone, sono state combattute e ricche di spunti per i prossimi impegni. Come risaputo, sono mancati diversi purosangue per le note disposizioni del ministero e alcune contrade non hanno potuto provare il cavallo per il Palio. Più ampio il panorama dei mezzosangue con quale novità e qualche conferma che creerà ulteriore dibattitto attorno al confronto sempre più attuale nel mondo delle corse a pelo: “puri” o “mezzi”?

Sotto la cronaca in diretta testuale e video della riunione


NONA CORSA:
ORDINE DI ARRIVO: Giosuè Carboni, Adrian Topalli, Alessandro Chiti
La batteria con la mossa più lunga, 4 le partenze false partenze. La più combattuta

OTTAVA CORSA:
ORDINE DI ARRIVO: Adrian Topalli, Betti Rocco, Jacopo Pacini, Chiara Nicolò

SETTIMA CORSA:
ORDINE DI ARRIVO: Federico Arri, Valter Pusceddu, Federico Guglielmi, Giosuè Carboni
In pista gli cavalli Anglo-arabi. Federico Guglielmi cade al primo giro senza ripercussioni per la salute del fantino. Il cavallo – fa saper il Collegio dei Capitani – è stato controllato dalla commissione veterinaria ed è stato ritenuto idoneo a continuare a disputare la gara.

SESTA CORSA: 
ORDINE DI ARRIVO: Jacopo Pacini, Alessio Giannetti, Nicolò Chiara, Andrea Coghe
Ultima corsa destinata ai purosangue.

QUINTA CORSA
ORDINE DI ARRIVO: Valter Pusceddu, Silvano Mulas e Giuseppe Zedde
Riservata ai purosangue.

QUARTA CORSA
ORDINE DI ARRIVO: Antonio Siri, Valter Pusceddu, Andrea Coghe, Nicolò Farnetani.
Batteria riservata agli ango-arabi combattuta con Pusceddu in testa fino all’ultimo giro. Poi il sorpasso di Siri.

 TERZA CORSA “MEMORIAL ANGELA COLOMBO”
ORDINE DI ARRIVO: Andrea Coghe, Giuseppe Zedde, Giovanni Atzeni
Terza corsa dedicata ai purosangue, molto combattuta.

SECONDA CORSA “PRODOTTI CHIMICI BARTESAGHI”: Atzeni vince la prima corsa dei mezzosangue
ORDINE DI ARRIVO: Atzeni, Guglielmi, Giannetti, Betti 
Prima corsa con i cavalli mezzosangue. In testa sin da subito Giovanni Atzeni.

PRIMA CORSA – MEMORIAL MICHELE LA ROCCA

Prima corsa ordine di arrivo: Federico Arri seguito da Antonio Siri, Giosuè Carboni e Silvano Mulas
Prima partenza falsa, seconda buona, subito davanti  Arri e Siri


Cavalli in pista. Si torna oggi a correre sulla pista del centro Etrea, per le prove di addestramento del Palio di Legnano 2021.

36 cavalli suddivisi in 9 batterie di cui 4 per i purosangue e, novità assoluta, 5 per i mezzosangue. Inizio alle 11 e via tutto di… corsa, senza pausa.

Al canapo, tutti i fantini che correranno il Palio: Carboni (La Flora), Arri (S. Bernardino), Mulas (S.Erasmo), Siri (S. Domenico), Atzeni (Legnarello), Zedde (S.Ambrogio), Sanna (S.Magno) e Coghe (S.Martino). Completano il quadro dei partenti Giannetti, Betti, Guglielmi, Pusceddu, Farnetani, Pacini, Chiara, Topalli.

L’attenzione sarà tutta sui possibili cavalli del Palio, ma curiosità anche per i mezzosangue che già quest’anno potrebbero essere i protagonisti della Provaccia di venerdì 17 settembre. In questo caso, sarebbe la prima volta in assoluto dei “mezzi” nella riunione in notturna di Legnano.

La riunione verrà trasmessa sui canali social, facebook e youtube, oltre che sul sito di Legnanonews. Commenteranno le batterie, con interviste, Alessandro Natali, Davide Bartesaghi, e l’amica collega senese Eleonora Mainò. In redazione e dal campo Valeria Arini e Gea Somazzi. Settore tecnico curato da Marco Corso e Luca Mondellini

Un servizio da Fucecchio, a cura di Graziano BanchiniBatterie corse di addestramento 4 luglio 2021

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 04 Luglio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Corse di addestramento 2021 4 di 88

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore