Quantcast

Nascerà un bosco per celebrare i valori della filantropia promossi dalla Fondazione Famiglia Legnanese

In occasione della Giornata dello Studente 2021, fissato per domenica 28 novembre, nel centro della città verranno piantati 35 alberi, tanti quanti sono gli anni in cui la Fondazione elargisce borse di studio

Giornata dei donatori con la Fondazione Famiglia Legnanese

Sarà un vero bosco che crescerà ogni anno il simbolo concreto a Legnano della filantropia sostenuta da 35 anni dalla Fondazione Famiglia Legnanese, una delle principali istituzioni a livello nazionale nell’elargire borse di studio. Dal 1986, sono stati erogati 7mlioni di euro, assegnati a più di 4mila studenti.

Galleria fotografica

Giornata dei donatori con la Fondazione Famiglia Legnanese 4 di 7

Così, nella Giornata del Donatore, il presidente Pietro Cozzi ha lanciato un appello: «Siamo stati bravi, ma dobbiamo esserlo ancora di più. A cominciare da oggi, da momenti come questo in cui si vede la luce della ripresa che ci deve far sentire più generosi e di appartenere a un circolo virtuoso».

Da qui l’annuncio della serata: «In occasione della Giornata dello Studente 2021, fissato per domenica 28 novembre, inaugureremo un nostro bosco  nel centro della città. Il progetto è condiviso con il comune di Legnano e prevede la piantumazione  al parco Falcone e Borsellino di 35 alberi. Ogni anno, poi, ne aggiungeremo uno nuovo, affinchè il nostro bosco continui a crescere. Un dono alla nostra città alla quale vogliamo ricordare  la nostra missione, coltivare giovani talenti».

Parole di apprezzamento e di condivisione del progetto da parte del sindaco Lorenzo Radice e di Flavio Crespi responsabile Area Milano Provincia Ovest di Banco BPM, mentre Gianfranco Bononi, presidente della Famiglia Legnanese, ha ricordato come la cultura sia sempre parte primaria della associazione che ricorderà i 700 anni dalla morte di Dante, con due eventi: il primo con una iniziativa curata da Ornella Ferrario e Pietro Bonzi, il secondo con la compagnia teatrale dei Gelosi e il loro spettacolo “Convivio Infernale”. Un’anteprima del progetto teatrale è stata presentata dall’attore legnanese Luciano Mastellari.

Durante la serata in Villa Jucker – The Mode Dinner & Events, con la presenza sempre carica di simpatia dell’altro artista locale, Max Pisu, premiati storici donatori come Alberto Lazzarini, Alberto Tirinnanzi, Gianni Lorenzo Berti e Giuseppe Colombo. A loro un artistico lavoro di Andrea Como studente dell’Accademia di Brera, denominato “Mezzo pieno, mezzo vuoto”.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Giugno 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Giornata dei donatori con la Fondazione Famiglia Legnanese 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore