Quantcast

Protezione Civile di Legnano all’Hub vaccinale di Milano Fiera: «Sempre presenti dove c’è bisogno»

Il volontario Gianni Genoni con il collega George Thapina è tra i volontari che svolgono attività di supporto nel Centro Vaccinale di Milano e anche in quello di Cerro Maggiore

Protezione Civile di Legnano Gianni Genoni

Di poche parole e sempre pronto a dare una mano a chi ne ha bisogno Gianni Genoni, 68enne di San Giorgio su Legnano da più di 10 anni è volontario della Protezione Civile Alberto da Giussano di Legnano.

Il sangiorgese, che a breve si trasferirà a Legnano, è tra i numerosi volontari che dall’inizio della pandemia ad oggi è sempre rimasto in prima linea. Diverse, infatti, le attività svolte dalla Prociv Legnanese che, sotto la guida del presidente Giuliano Prandoni, ha partecipato al Coc, la Centrale operativa del Comune di Legnano attivata per far fronte all’emergenza sanitaria. In quest’anno di difficoltà, Genoni non si è mai fermato e in questo momento sta svolgendo, con i suoi colleghi, servizi di supporto negli Hub vaccinali di Cerro Maggiore e Milano Fiera. Insieme a Genoni, nel centro vaccinale milanese, c’è anche il giovane George Thapina.

Le tute gialle sono impegnati nell’accoglienza della popolazione gli ambulatori vaccinali regionali, garantiscono il rispetto delle procedure anti contagio, gestiscono gli ingressi e vigilano sui vaccinati subito dopo la somministrazione: «Una o due volte alla settimana andiamo su richiesta a dare una mano all’Hub di Milano e anche in quello di Cerro Maggiore – spiega il sangiorgese -. Il nostro compito è quello di dare supporto alla popolazione che deve ricevere il vaccino: sono entrato in Protezione Civile appena sono entrato in pensione e da allora non mi sono mai tirato indietro quando c’è stato bisogno di aiutare».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore