Quantcast

Al via la presentazione alla città del bilancio di previsione: “Il prossimo lo costruiremo insieme”

È cominciata ieri con i sindacati la presentazione del documento di programmazione alla città da parte dell’amministrazione comunale con l'obiettivo dichiarato dal sindaco di raccogliere suggerimenti e stimoli da sindacati, associazioni e portatori d'interesse

Generica 2020

Al via con i sindacati la presentazione del bilancio previsionale alla città di Legnano, approvato la sera del 30 marzo dal consiglio comunale. È cominciata ieri con i sindacati, all’indomani dell’approvazione del bilancio previsionale 2021-23 in consiglio comunale, la presentazione del documento di programmazione alla città da parte dell’amministrazione comunale. «Governare con la comunità è anche questo –sottolinea il sindaco Lorenzo Radice – : è proporre un’idea di città e presentarla ai portatori di interesse in un percorso di ascolto e programmazione partecipata. La presentazione di ieri ai sindacati, cui seguiranno nelle prossime settimane quelle alle altre associazioni di categoria e ai tanti soggetti del mondo del volontariato riguarda il previsionale che abbiamo appena approvato, ma negli incontri cominceremo anche a raccogliere suggerimenti e stimoli per cominciare al più presto a costruire insieme il prossimo».

Approvato a Legnano il bilancio di previsione, in linea con gli impegni elettorali della Giunta Radice

 

Nella presentazione, tenuta dall’assessore alla Sostenibilità Alberto Garbarino, il bilancio previsionale è stato sintetizzato in poco più di una decina di slide che sono partite dal quadro di riferimento urbano, demografico ed economico in cui prende forma il documento di programmazione triennale per passare agli indirizzi guida, per proseguire con le voci principali delle entrate e delle spese (correnti e di investimento), i tributi e le tariffe e illustrare, infine, l’idea di città sociale e del suo sviluppo che ha l’amministrazione.

«Ci siamo insediati nella seconda metà di ottobre e per stendere questo previsionale abbiamo dovuto sottostare a ritmi serratissimi di lavoro – ricorda Garbarino -. Quest’anno, invece, siamo nelle condizioni di operare con le normali tempistiche e possiamo avviare prima gli incontri con i tanti attori di Legnano con cui vogliamo confrontare la nostra visione di città».

L’incontro di mercoledì mattina con i rappresentanti del territorio di Cgil, Cisl e Uil ha visto un focus sulle politiche sociali, illustrate dall’assessore al Benessere e Sicurezza sociale Anna Pavan. «Questo è un momento di partenza –spiega Pavan -; la pandemia ha acutizzato tendenze che erano latenti. Nelle politiche sociali, oggi più che mai, serve flessibilità, serve capire come evolve la realtà rifuggendo la tendenza a proporre soluzioni stereotipate. Un servizio, per essere tale, deve rispondere a bisogni e i bisogni devono essere letti correttamente. E la nostra amministrazione, per far questo, vuole chiedere il contributo di tutti».

Un primo e importante passo per Mario Principe Segretario della Cgil Ticino Olona che con i colleghi della Cisl e Uil è pronto ad incontrare periodicamente l’amministrazione per affrontare temi come l’inclusione sociale e il welfare per la legnano del futuro. «Legnano continua a veder crescere la popolazione degli over 65, che attualmente è pari al 23% della cittadinanza. Una buona parte di loro vive in solitudine, alcuni hanno problemi di salute ed economici acutizzati dalla crisi pandemica. Ecco perchè la Legnano del futuro dovrà pensare alle persone più fragili, dovrà essere inclusiva e più accessibile. Una città che non sia più Milano centrica, ma che torni ad avere servizi sanitari e sociali sul territorio in modo da poter dare risposte concrete e immediate anche alle famiglie e ai giovani. Dobbiamo immaginare un servizio socio sanitario del futuro costituito da un pezzo di volontariato insieme alle strutture istituzionali. Tutto questo non è un’utopia, è concretizzabile: basta lavorare insieme individuando i bisogno così da avviare sperimentazioni e intercettare finanziamenti come quelli del Recovery Found. Noi siamo aperti al confronto per continuare a lavorare per raggiungere questi obiettivi».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore