Quantcast

Pendolari e Covid, sopralluogo del sindaco in stazione a Legnano

Dopo avere raccolto le voci e il malcontento dei viaggiatori il sindaco Lorenzo Radice ha deciso di scrivere una lettera alla società che si occupa del trasporto regionale per chiedere maggiore attenzione per evitare situazioni di assembramento

Generica 2020

Non è semplice la vita dei pendolari durante l’emergenza covid. Nonostante gli sforzi da parte di Trenord di garantire più corse e distanziamenti, non mancano i disagi causati da guasti, ritardi, treni ridotti e comunicazioni inadeguate che soprattutto  in questi ultimi giorni hanno interessato la linea ferroviaria che porta a Milano.

Dopo avere raccolto le voci e il malcontento dei viaggiatori durante sopralluogo che si è tenuto questa mattina, 18 febbraio, in stazione a Legnano, il sindaco Lorenzo Radice, ha deciso di scrivere una lettera alla società che si occupa del trasporto regionale per chiedere maggiore attenzione in questo delicato periodo per evitare situazioni di assembramento e informare in modo adeguato sulle corse con maggiore disponibilità di posti a sedere: «Abbiamo preparato una bozza e invieremo a breve la comunicazione a Trenord», spiega il primo cittadino che ha voluto sentire il parere di chi ogni giorno prende il treno per studio o lavoro.

Insieme al sindaco erano presenti l’assessore alle Piccole Cose, Monica Berna Nasca e Raffaele Specchia. in rappresentanza del Comitato Pendolari Gallarate-Milano

In attesa del progetto definitivo di riqualificazione dello scalo ferroviario da parte di RfI sono stati sottoposte da parte dei pendolari anche alcune criticità . Tra queste il problema delle pensiline inadeguate sul binario uno, le infiltrazioni dalla tettoia del binario tre e la sistemazione dell’area adiacente il binario uno e i bagni chiusi.

«È stato un sopralluogo proficuo – commenta Raffaele Specchia – al termine del quale il sindaco e l’assessore si sono detti disponibili a portare le problematiche dei pendolari a Rfi e Trenord e Regione Lombardia. – In merito alla scarsa illuminazione attorno alla stazione,  il tema sarà invece portato al nuovo gestore dell’illuminazione pubblica».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore