Quantcast

Legnano, i tamponi rapidi arrivano in farmacia

A Legnano, per il momento, è possibile prenotare il tampone rapido in una sola farmacia ma altre si stanno organizzando. Rigide le regole imposte da Regione Lombardia

Tampone farmacia

I tamponi rapidi antigenici arrivano anche nelle farmacie. O meglio, fuori dalle farmacie. Come indicato nella circolare del 24 dicembre 2020, Regione Lombardia chiede, infatti, che la somministrazione avvenga in un ambiente isolato e sanificato, con un accesso dedicato, da parte di personale sanitario abilitato e formato. Condizioni che richiedono una organizzazione abbastanza complessa, che non tutti possono facilmente garantire, ed  è per questo che sono ancora poche le attività che effettuano il servizio.

A Legnano, per il momento, è possibile prenotare il tampone rapido in una sola farmacia. Si tratta della Farmacia Guarnieri di via Venezia: qui il test viene somministrato all’esterno dell’attività, in una struttura allestita sotto il porticato, da parte di personale sanitario abilitato e formato e il referto viene consegnato dopo 15 minuti. Il costo del test in farmacia è di 29 euro, un prezzo inferiore a quanto offre mediamente la concorrenza, rappresentata fin ad oggi da laboratori di analisi o drive-in

Altre farmacie si stanno invece organizzando. E’ il caso della farmacia Sempione, che sta valutando la soluzione più adeguata: «Regione Lombardia ha messo molti ostacoli burocratici da snellire  – spiega il titolare Riccardo Colombo – Occorre uno spazio attrezzato, isolato oltre alla garanzia della somministrazione del tampone molecolare in caso di positività riscontrata con il tampone antigenico. In altre Regioni, invece, la procedura è più snella e semplificata. Da poco abbiamo invece introdotto la vendita dei test sierologici da effettuare a casa con l’auto-esame». Si sta attrezzando anche la farmacia Maiocchi di Mazzafame: «La normativa – spiega la referente – è  complessa ma avendo uno spazio idoneo con due porte siamo agevolati nel potere offrire questo servizio che attiveremo a breve».

Per il test sierologico rapido, che dall’inizio del nuovo anno si può trovare nella maggior parte delle farmacie, il consiglio è quello di segnalare al medico se si è positivi: «E’ molto importante per la tracciabilità dei contagi», spiega la titolare della farmacia della Ponzella, che non effettua i tamponi rapidi per via di «normative complicate e non chiare». Stesso motivo per cui il titolare della farmacia dell’Olmina non è partito con i tamponi: «Regione Lombardia cambia regole di continuo e noi professionisti ne subiamo le conseguenze». Tante farmacie non hanno semplicemente lo spazio idoneo, come la Farmacia della Stazione, la Famacia Introini e la Farmacia Centrale.

Sempre a Legnano, la farmacia Borgo San Martino in via 29 Maggio, offre il servizio di tampone rapido attraverso l’infermiere a domicilio che può effettuare anche il test molecolare e quello sierologico: «Siamo partiti lo scorso dicembre e stiamo ricevendo diverse richieste ogni giorno – spiega la titolare Elisebetta Abba -, l’infermiere va al domicilio ed effettua il test necessario. Il farmacista offre il sevizio di consulenza sempre più importante e prezioso in questa pandemia».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore