Quantcast

Fumi dalla sede Amga: “Vapore acqueo dall’impianto di teleriscaldamento nei limiti di legge”

"Le emissioni - ulteriore motivo di rassicurazione da parte di Amga - sono controllate 24 ore su 24 da sistemi di monitoraggio di ultima generazione che assicurano il pieno rispetto dei limiti di legge"

legnano amga

L’emissione quotidiana di fumi dall’area occupata da Amga ha sollecitato l’attenzione di un lettore, che ha manifestato una evidente preoccupazione per la salute e l’ambiente.

Interpellata l’azienda rassicura e segnala che “la fuoriuscita di fumi va ricondotta alla presenza, all’interno della nostra sede di via per Busto Arsizio, di una centrale di Teleriscaldamento. L’impianto è attivo dal 2009 e produce sia energia elettrica, che viene ceduta alla rete nazionale, sia calore che serve per riscaldare e fornire acqua calda sanitaria a circa 280 edifici tra condomini, scuole, parrocchie, uffici pubblici, dislocati sui territori di Legnano e di Castellanza. La centrale di produzione è alimentata da gas metano e ciò che fuoriesce sono i fumi di combustione e vapore acqueo che, a contatto con le temperature rigide di questo periodo, risultano ancora più evidenti“.

“Le emissioni – ulteriore motivo di rassicurazione da parte di Amga – sono controllate 24 ore su 24 da sistemi di monitoraggio di ultima generazione che assicurano il pieno rispetto dei limiti di legge“.

amga

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 12 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore