Quantcast

Il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice, a S.Ambrogio per il discorso alla diocesi dell’arcivescovo Delpini

A Legnano, la festività di Sant'Ambrogio sarà celebrata con un messa lunedì 7 nella chiesa cittadina dove da tempo è in corso un impegnativo progetto di restauro di alcuni dipinti

legnano generica

«Il discorso si intitola “Tocca a noi, tutti insieme”: adesso tocca a noi, tocca ancora a noi, sempre. Tocca a noi, non nel senso che abbiamo la presunzione di occupare tutta la scena, di imporci come maestri che devono indottrinare altri, di prenderci momenti di potere o di gloria. Tocca a noi, piuttosto, nel senso di un dovere da compiere, di un servizio da rendere, di un contributo da offrire con discrezione e rispetto, di intraprendere un cammino che nessuno può compiere al nostro posto. Un cammino che siamo chiamati a percorrere insieme».

Nel tradizionale Discorso alla città e alla diocesi, pronunciato da monsignor Mario Delpini nella basilica di Sant’Ambrogio venerdì 4 dicembre, alla vigilia della festa del Santo patrono, l’Arcivescovo legge i segni di un tempo pesante che tutti stiamo vivendo, ma invita a guardare al futuro, alla speranza. E chiede con forza di farlo insieme, facendo eco alle parole di papa Francesco.

Tra i presenti anche il sindaco, Lorenzo Radice, in rappresentanza dei legnanesi, che celebreranno la festa di Sant’Ambrogio con la riapertura della chiesa cittadina dove da tempo è in corso un impegnativo progetto di restauro di alcuni dipinti.

L’iniziativa è soprattutto della contrada Sant’Ambrogio che ha voluto celebrare una messa in Sant’Ambrogio lunedì 7 dicembre alle 18.30. La celebrazione, tenuta dal cappellano di contrada Don Patrizio, sarà l’occasione per ricordare tutti i contradaioli mancati quest’anno.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore