Quantcast

Il Lions Club di San Giorgio regala 15 tablet al doposcuola Santi Domenico e Magno

I 15 tablet saranno distribuiti ai giovani che partecipano al doposcuola seguito all'educatore Simone Peretti della Onlus Santi Domenico e Magno di Legnano

donazione tablet

Quindici tablet per le lezioni a distanza della Onlus Santi Domenico e Magno di Legnano che si occupa di ragazzi in difficoltà. Un “regalo” di Natale arrivato in anticipo quello offerto dal Lions club di San Giorgio su Legnano e consegnato oggi, martedì 17 novembre, al presidente della Onlus Silvia Maria Leoni Vezzaro. All’incontro nel salone parrocchiale San Magno, hanno presenziato monsignor Angelo Cairati e don Marco Lodovici. In rappresentanza del Lions sangiorgese, Carlo Barlocco e Luciano Marchesini.

I dispositivi saranno distribuiti ai giovani che partecipano al doposcuola seguito dall’educatore Simone Peretti: «Vista l’emergenza sanitaria, i corsi si svolgono online, attraverso piattaforme digitali – ha spiega Peretti -. Questo doposcuola è dedicato agli studenti che si trovano in difficoltà economica e che sono impossibilitati a seguire le lezioni a distanza proposte dagli Istituti. Quindi, sono ragazzi rimasti non allineati con il programma degli studi. Ed è qui che entriamo in gioco noi: diamo una mano alla scuola recuperando giovani che altrimenti sarebbero esclusi. Come educatori, siamo sempre a contatto con gli insegnanti. Questa è una donazione preziosa visto che, attraverso i tablet, ci permetterà di dare un prosieguo alla didattica. Al momento siamo una ventina di volontari e seguiamo oltre una decina di giovani».

Il progetto fa parte del ricco ventaglio di attività che la onlus parrocchiale, nata 8 anni fa, continua a portare avanti. «Questo progetto offre continuità al normale doposcuola che, come Onlus, offriamo già da tempo – spiega la presidente Silvia Maria Leoni Vezzaro -. A questo si aggiungono lo sportello di ascolto per gli adolescenti seguito da una psicologa e la scuola per imparare la lingua italiana dedicata alle donne straniere che, purtroppo, causa l’emergenza sanitaria è stata sospesa. Inoltre, proponiamo anche il centro di ascolto per famiglie. Sempre legato ai giovani esiste anche un progetto laboratoriale per introdurli ad attività professionali. Iniziativa quest’ultima che, sempre a causa della pandemia, è stata interrotta».

Un esempio, questo del Lions Club San Giorgio su Legnano, che offre la corretta immagine dell’impegno sociale tanto caro all’ambiente lionistico e che, proprio per il periodo di crisi sanitaria, e non solo, si spera trovi altri sostenitori della cultura del dono.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore