Quantcast

Croce Bianca Legnano: due servizi su quattro sono dedicati ai pazienti Covid-19

Ambulanze in coda ai pronto soccorso, con problemi nei ricoveri. E' l'intera struttura della medicina d'urgenza ad essere messa in crisi, al di là dei casi covid

Croce Bianca Legnano

Due servizi su quattro sono dedicati ai pazienti che hanno sviluppato la malattia Covid-19. Un dato preoccupante per la Croce Bianca di Legnano che, nell’arco di una sola settimana, ha visto un rapido aumento di casi legati al Coronavirus.

Dallo scorso weekend, inoltre, è stato registrato una super affluenza ai pronto soccorso di Legnano e Castellanza. Vista la situazione, i soccorritori hanno postato sulla loro pagina fb un messaggio rivolto ai cittadini: «Ospedali pieni, code di ambulanze fuori dal pronto soccorso, ore di attesa prima di poter sbarellare. Così come noi, gli altri equipaggi delle altre Associazioni di Soccorso. Guardiamo avanti, ma senza dimenticarci quello che abbiamo passato. Facciamo in modo di non tornare alla situazione di qualche mese fa, usiamo la testa».

In generale, i malati che vengono ricoverati nei reparti Covid, non risultano così compromessi, come nel periodo primaverile. Ma la preoccupazione resta per il ricorso al pronto soccorso in maniera robusta da parte dei cittadini, creando disagi all’intera struttura della medicina d’urgenza.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore