Quantcast

Fallimento Dentix, interrogazione della Lega alla Camera

I deputati della Lega chiedono che il Governo intervenga al più presto sul caso Dentix per tutelare le migliaia di clienti che hanno investito migliaia di euro e rischiano di non ricevere le cure che hanno già pagato

dentix legnano

«La situazione è grave ed è necessario che il Governo intervenga al più presto sul caso Dentix, la multinazionale specializzata in cure odontoiatriche, sia per tutelare le migliaia di clienti che hanno investito migliaia di euro e rischiano di non ricevere le cure che hanno già pagato sia le centinaia di dipendenti che potrebbero perdere il lavoro». Lo rimarcano i deputati della Lega Massimiliano Capitanio e Jari Colla che hanno presentato un’interrogazione al Ministro del lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo e al Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli, chiedendo «quali urgenti iniziative anche di carattere normativo il Governo intende porre in essere al fine di tutelare i pazienti ed i lavoratori della società Dentix». Dopo la crisi che ha investito la casa madre spagnola (che ha licenziato gran parte dei suoi dipendenti), ora anche la filiale italiana ha fatto richiesta di concordato preventivo al Tribunale di Milano, riservandosi fino a 120 giorni di tempo (prorogabili di altri 60) per presentare un piano, portare un acquirente o dichiarare fallimento.

«La vicenda segue, come un caso fotocopia, quella della clinica odontoiatrica Idea Sorriso ed in Spagna,I-Dental. Ciò induce a ritenere che ormai siamo di fronte a uno schema collaudato volto ad eludere le norme sulla liberalizzazione delle professioni al fine di incamerare fraudolentemente ingenti somme di denaro approfittando della buona fede dei consumatori – hanno proseguito Capitanio e Colla – L’Associazione Nazionale Dentisti Italiani ha ribadito che la salute non può essere lasciata nelle mani di modelli organizzativi che facciano capo a ‘società di capitale’ e che il ripetersi di fatti di cronaca che evidenziano il mancato rispetto per il cittadino ed i lavoratori richiedano interventi concreti da parte dei legislatori. Per questo si chiede di ‘intervenire sulle leggi per evitare il ripetersi di queste truffe, dove sono primariamente coinvolti i pazienti, ma non meno colpiti sono gli odontoiatri. E’ dovere di tutti non consentire che i fallimenti delle catene odontoiatri che tornino a riproporsi lasciando migliaia di pazienti e di lavoratori senza tutela alcuna. E il Governo deve affrontare quanto prima la situazione».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore