Abbattuto l’ex Macello di corso Magenta a Legnano

Il cantiere trasformerà la vecchia struttura in un posteggio per la Polizia Locale e la Protezione Civile di Legnano. L'intervento ha suscitato la contrarietà dell'avvocato Brumana

Generico 2018

Giù l’ex Macello di corso Magenta a Legnano. Oggi, giovedì 9 luglio, sono iniziati i lavori di abbattimento dello storico edificio confinante con il Comando della Polizia Locale di Legnano.

L’avvio del cantiere, che trasformerà la vecchia struttura (composta da due elementi) in un posteggio per il parco mezzi della Polizia Locale e della Protezione Civile di Legnano, ha subito forti ritardi a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.

L’abbattimento, il cui costo è pari a 35 mila euro, è seguito da un’azienda di Gallarate, mentre l’opera per sistemare l’area adeguandola a parcheggio, sarà effettuata da una ditta di Ternate. I lavori sono stati previsti nel Piano triennale Opere Pubbliche 2019 – 2021 approvato lo scorso dicembre.

L’intervento,ricordiamo, ha suscitato la contrarietà dell’avvocato Franco Brumana, candidato sindaco del Movimento dei cittadini, il quale ne difendeva il valore storico e identitario, inserito nell’elenco dei beni culturali. In più di una corrispondenza indirizzata al commissario straordinario dr.ssa Cristiana Cirelli, il legale aveva scritto: «I due edifici hanno un valore economico e possono essere sistemati per molte finalità interessanti quali ad esempio quelle culturali, sportive, espositive e museali e quindi la loro demolizione comporterà una perdita patrimoniale che aggiunta ai costi ingenti previsti per le opere, determinerà un costo per i parcheggi esagerato».

Generico 2018

Le immagini sono del nostro lettore Antonio Emanuele Pasquale

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore