Quantcast

Premio di Poesia Giuseppe Tirinnanzi, scelti i tre finalisti

Generico 2018

Nicoletta Bidoia di Treviso, Nicola Bultrini di Civitanova Marche e Federico Italiano di Novara sono i finalisti del Premio di Poesia Città di Legnano Giuseppe Tirinnanzi, ormai giunto alla sua XXXVIII edizione. Il vincitore della sezione Italiano sarà indicato dal voto della Giuria Popolare nel corso della cerimonia di premiazione fissata per sabato 17 ottobre, alle 16.45, al Teatro Tirinnanzi di Legnano. Gianluigi Crivelli con l’opera Incöö è invece il vincitore della sezione Dialetto. Al poeta Giuseppe Conte verrà assegnato il premio alla carriera.

L’emergenza sanitaria non ha fermato il Premio. Nonostante gli inevitabili problemi logistici creati dal Lockdown e dalle chiusura delle frontiere, quest’anno sono state recapitate un totale di 124 opere, tutte regolarmente a concorso. La Giuria tecnica (presidente Franco Buffoni, giurati Uberto Motta e Fabio Pusterla) hanno indicato i tre finalisti per la sezione Italiano e i vincitori della sezione Dialetto e del Premio alla Carriera.

SEZIONE ITALIANO
Anche quest’anno scegliere i finalisti della sezione Italiano non è stato facile, dopo ampia discussione e diverse selezioni, la Giuria, condiviso il parere con la Famiglia Tirinnanzi e con il presidente della Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi, ha indicato come finalisti Nicoletta Bidoia, “Scena muta” (Ronzani editore), Nicola Bultrini “La forma di tutti” (Capire editore) e Federico Italiano, “Habitat” (Elliot editore). Come da bando, il vincitore della Sezione Italiano sarà indicato dal voto della Giuria Popolare nel corso della cerimonia di premiazione fissata per sabato 17 ottobre h 16.45 al Teatro Tirinnanzi di Legnano. Per permettere il voto della Giuria Popolare, saranno distribuite al pubblico in sala le schede di voto. Lo spoglio delle schede della Giuria popolare sarà affidato a una commissione presieduta da un notaio in rappresentanza della Famiglia Legnanese e composta da Stefano Mortarino in rappresentanza del Sindaco di Legnano e da un rappresentante della Famiglia Tirinnanzi. Nella stessa occasione saranno assegnati i premi ai vincitori della Sezione Dialetto e del Premio alla Carriera.

SEZIONE DIALETTO
Esaminate tutte le opere regolarmente giunte in segreteria ai termini del regolamento, l’attenzione della Giuria tecnica si è particolarmente soffermata sull’opera di Gianluigi Crivelli, Incöö, con la motivazione che sarà integralmente riportata nel programma di sala.

PREMIO ALLA CARRIERA
Dopo avere vagliato alcune possibili e prestigiose candidature, la Giuria Tecnica ha proposto il poeta Giuseppe Conte per la sua più che cinquantennale carriera iniziata negli anni sessanta. Conte – sin dagli esordi – ha saputo conquistarsi un consenso di critica e di pubblico, oltre ad un grande prestigio personale. Numerose opere di saggistica e di narrativa nonché traduzioni e attività giornalistica nel campo della critica letteraria e in particolare di poesia, rendono la figura di Giuseppe Conte perfettamente congrua al Premio Tirinnanzi alla Carriera.

Emergenza permettendo, l’appuntamento è quindi per il 17 ottobre al Teatro Tirinnanzi per la consegna dei Premi e la lettura delle opere da parte degli stessi autori premiati.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore