Parcheggi, nuove regole per i residenti abbonati Amga

Da gennaio gli abbonati Amga dovranno scegliere se usufruire in alternativa, o dei parcheggi a raso (zona blu) oppure dei parcheggi a barriera e non potranno più usufruire di entrambi. 

Generico 2018

Nuove regole per i parcheggi dei residenti di Legnano. Da gennaio gli abbonati Amga dovranno scegliere se usufruire,  in alternativa, dei parcheggi a raso (zona blu) oppure dei parcheggi a barriera e non potranno più usufruire di entrambi. 

La segnalazione arriva da lettori che hanno toccato con mano questa problematica quando, settimana scorsa, si sono recati allo sportello Amga, al primo piano interrato dell’Esselunga Cantoni: «Ho chiesto di rinnovare l’abbonamento residenti di cui usufruisco  dal 2013 – spiega un residente – gli addetti al servizio mi hanno comunicato che, per una “modifica del regolamento” in vigore dal primo gennaio 2020, occorre scegliere se usufruire, in alternativa, dei parcheggi a raso ( zona blu ) oppure dei parcheggi a barriera. Ho immediatamente richiesto dove e quando fosse stata pubblicata questa modifica al regolamento ma con grande imbarazzo degli addetti, non ho ottenuto nessuna risposta; ho altresì richiesto di parlare con un responsabile ma, dato il grande afflusso di persone presenti allo sportello, gli impiegati hanno glissato».

«Avendo optato per i parcheggi a raso – spiega il lettore –  mi è stata ritirata la tessera magnetica che consentiva l’accesso ai parcheggi a barriera; solo a mia specifica richiesta mi sono stati restituiti i 5 euro a suo tempo versati quale deposito cauzionale». Il residente precisa che il costo richiesto per l’abbonamento è rimasto invariato a 150 euro nonostante l’evidente limitazione del servizio offerto e che tiene a precisare che la home page (sezione parcheggi) evidenzia – ad oggi 24/05/2020 – per i semestrali residenti: omissis … permettono la sosta presso tutti i parcheggi della città ad esclusione del parcheggio dell’ospedale civili e delle zone disciplinate da Ztl: vorrei che questa informativa fosse portata all’attenzione sia della cittadinanza sia del Comune di Legnano, visto che AMGA gestisce i parcheggi a seguito concessioni comunali (delibere di Giunta n. 106 e n. 181 del 2009)».

LA RISPOSTA DI AMGA – Contattata Amga ha spiegato che «la modifica cui si fa riferimento è entrata in vigore dal 1 gennaio 2020, quindi prima della pandemia e si configura come disposizione interna, ossia come provvedimento che non ha alterato il regolamento di utilizzo del parcheggio» e che «tale modifica è stata – spiega Amga in una modalità molto burocratese –  in qualche modo, un atto dovuto».

Quella che la partecipata del Comune di Legnano aveva deciso di concedere del 2009 era «una agevolazione»: «La delibera comunale che istituisce l’agevolazione “residenti” non contempla  il ricovero dell’autoveicolo nei posteggi a barriera, ma questa – spiega la partecipata – è una facilitazione che AMGA aveva deciso di concedere sin dal 2009, in aggiunta a quanto previsto dalla delibera comunale, proprio per venire incontro alle esigenze di chi è sprovvisto di box o posto auto (poiché la sosta su strisce blu è gratuita a partire dalle ore 20,00 e anche la domenica, il posto auto può essere difficile da reperire, soprattutto in occasione di eventi che si tengono in città)».

L’agevolazione originaria tuttavia, precisa il gestore dei parcheggi – non è stata tolta, ma solo modificata: «durante il periodo di validità il cittadino potrà optare liberamente (e cambiare idea quante volte vuole) tra il posteggio in struttura e quello su strisce blu, ma non potrà più avere contemporaneamente un tagliando ed una tessera “residenti”. E questo perché? Perché ad oggi (per ragioni tecnologiche e pratiche) non si è grado di verificare che entrambi i titoli d’abbonamento non siano utilizzati contemporaneamente. Quando la tecnologia ci consentirà di fare di più, saremo lieti di ripristinare l’agevolazione nella forma originaria. Di tale modifica introdotta sono stati, di volta in volta, informati tutti i cittadini che si sono rivolti alle casse per rinnovare l’abbonamento».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 25 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Avatar
    Scritto da mercato71

    Buongiorno,
    chi ha deciso do modificare il regolamento non ha mai provato a parcheggiare in centro (es. Piazza don Sturzo) nelle sere del fine settimana. Il passaggio da una modalità di parcheggio non deve passare tramite un ufficio ma deve essere libero perché sia fruibile dall’utente. inoltre muoversi nella zona della Cantoni di notte, soprattutto se si ì giovani donne, non è così rassicurante.
    una riflessione in materia andrebbe fatta.

Segnala Errore