Furti ad Agliana, ladri trovati tra l’Alto Milanese e la Toscana

Un ladro è stato trovato a Cuggiono. Con lui è stato denunciato un 25enne di Legnano. I carabinieri stanno verificando se la banda ha commesso furti anche sul territorio.

carabinieri

Aveva commesso furti ad Agliana il 29enne arrestato questa mattina, sabato 23 maggio, a Cuggiono dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pistoia. L’uomo (cittadino albanese e pregiudicato) è un componente di una banda di ladri che potrebbe aver colpito anche nell’Alto Milanese. Con lui è stato denunciato per favoreggiamento e possesso di droga ai fini di spaccio anche un 25enne di Legnano.

Due giorni di osservazione e pedinamenti hanno permesso ai militari di Pistoia di localizzare un’abitazione dove probabilmente si era rifugiato il fuggitivo, autore di alcuni furti commessi nel gennaio del 2020. L’uomo è stato bloccato appena salito a bordo dell’auto del suo amico connazionale di Legnano. Gli uomini sono stati portati al Comando Compagnia di Legnano dove sono stati sottoposti ai rilievi delle immagini e delle impronte. L’arrestato è stato poi portato in carcere a Busto Arsizio.

Un altro componente della banda di ladri è stato arrestato in Toscana. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Pistoia, non possono dirsi concluse. Sono al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Legnano anche altri eventi delittuosi, successi anche nell’Alto Milanese nel periodo tra novembre e dicembre 2019.

di
Pubblicato il 23 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore