Quantcast

Brumana-Guarnieri e il “benvenuto” a Radice

"Iscritto al PD, vicino a Polis, erede di Centinaio, con una precedente presenza politica evanescente" - Non la toccano piano i due politici - A centrodestra, avremo le Primarie tra due "regine"?

In pausa dopo le Primarie di Costituente civica – Legnano cambia, la campagna preelettorale è tornata a vivacizzarsi con l'ufficializzazione di Lorenzo Radice "re" della coalizione di centrosinistra che raggruppa PD, Legnano Popolare (emanazione di Alternativa Popolare), Insieme per Legnano, RiLegnano. A dargli il… benvenuto il "principe" della politica legnanese, Franco Brumana che ha firmato un comunicato congiunto con Antonio Guarnieri.

[pubblicita]      "Non siamo come il PD – ecco subito l'incipit per dire subito come la pensano i due politici- . La nostra candidatura e’ frutto delle primarie e non di accordi politici a tavolino e soprattutto non siamo interessati a contrastare a priori qualcuno , come ha fatto il PD .Siamo contro solamente alla restaurazione del potere di chi si ostina a sostenere la giunta Fratus" .

Sulla candidatura di Radice, sempre Brumana-Guarnieri non la toccano piano: "Sappiamo solo che e’ stato consigliere comunale per oltre 7 anni senza che la città se ne accorgesse . Sappiamo inoltre che e’ iscritto al PD e che e’ un esponente importante di Polis , così come era Centinaio . La sua precedente presenza nella politica locale e’ stata evanescente. Ciò non significa che fosse negativa , ma solo che era allineato in modo diligente al suo gruppo consigliare . Non e’ comparso nemmeno nella mobilitazione cittadina del comitato Legalita’ ".

Agli auguri, comunque, per una buona campagna elettorale, i due si chiedono però perchè, trattandosi di una candidatura di partito, "il PD non abbia candidato il suo segretario Ferrazzano, come sarebbe stato naturale".

Mentre il centrosinistra si è mosso, a centrodestra la candidatura è ancora in naftalina. Si dice che a rallentarne la definizione sia stata, in questi ultimi giorni, l'avanzata di una nuova "regina". Individuata nell'ex assessore della giunta Fratus, Maira Caucci che difende lo stesso ex sindaco nella vicenda "Piazza Pulita", l'esponente di Fratelli d'Italia non conferma ma neppure smentisce. Infatti, a margine della serata in Famiglia Legnanese per la consegna della Tessera d'oro a Giuseppe Scarpa,  la sua dichiarazione lascia ampio spazio al chiacchierio: "Io sono sempre disponibile per il mio partito e anche a qualche progetto più ampio". Una frase pronunciata con il sorriso sulle labbra, ma anche con fermezza e decisione.

Una strada per arrivare veloci, veloci alla candidatura, però, ci sarebbe… le Primarie tra le "regine" del centrodestra… in attesa che, sempre da questa parte, possa spuntare una nuova candidatura, così da portare a 6 i pretendenti al trono del Palazzo, in attesa della sinistra: Simone Rigamonti (Movimento 5 Stelle), Alessandro Rogora (Verdi), Franco Brumana (Costituente civica – Legnano cambia), Lorenzo Radice (Centrosinistra), Centrodestra 1, Centrodestra 2.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore