1917: il miglior film dell’anno e da Oscar?

Un film senz’altro realizzato molto bene, tecnicamente un gioiello - Voto: 7

6 Aprile 1917, Francia. 
Gli inglesi stanno combattendo i tedeschi sul Fronte Occidentale. Sembra che i "crucchi" si stiano ritirando, ma gli aerei in ricognizione mostrano un altro piano.

Il Generale Erinmore affida quindi a due giovani Caporali Tom Blake e William Schofield il compito di consegnare al Generale Mackenzie l'ordine di interrompere l'attacco in programma. Il fratello di Blake, Joseph, fa parte del 2° Devonshire, il battaglione incaricato dell'attacco. 

La missione è difficile, ma i due non si fanno scoraggiare. 

[pubblicita]         I protagonisti sono George MacKay e Dean-Charles Chapman, affiancati da un cast corale che comprende Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden, Colin Firth e Benedict Cumberbatch, diretti da un super Sam Mendes. 
La pellicola è candidata a 10 premi Oscar, tra cui “miglior film” e “miglior regia”, 

Mendes confeziona un film crudo, teso, ricco di suspance, soprattutto grazie al “piano sequenza” su cui si sviluppa la pellicola. 

Personalmente, non avrei forzato tutta la pellicola su una sola soluzione tecnica, quella del piano sequenza, ma avrei valorizzato il film  con qualche inquadratura in più per rendere più profonda la sceneggiatura, magari per uno sviluppo migliore dei personaggi. 

Riassumendo, ci troviamo davanti a un film senz’altro realizzato molto bene, tecnicamente un gioiello, ma a livello di narrazione stiamo parlando di un film che va da un punto A a un punto B senza troppi problemi per il nostro protagonista. 

Ciò non toglie che la pellicola, se il genere bellico è il vostro preferito, vada assolutamente vista al cinema per gustarla al meglio.

Colonna sonora curata da Thomas Newman, un tocco in più per questa pellicola. Importante anche il tocco del direttore della fotografia, Roger Deakins.

Voto: 7.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore