Quantcast

Rievocazione storica: un salto indietro nel tempo fino al 1706

“Giulio Visconti Borromeo Arese e l’esercito sabaudo piemontese” di nuovo protagonisti a Villa Litta di Lainate domenica 15 giugno...

Nell’ambito della stagione estiva di visite ed eventi, Villa Litta di Lainate propone, in collaborazione con l’associazione Amici del Museo di Pietro Micca, un salto a ritroso nel tempo, fino al lontano settembre del 1706.

Domenica 15 giugno, la straordinaria cornice di Villa Litta, con il suo parco, il ninfeo e i giochi d’acqua, farà da sfondo alla rievocazione della battaglia di Cassano d’Adda, curata dal gruppo storico torinese.

L’interpretazione avrà per protagonista Giulio Visconti Borromeo Arese che, poco prima dell’assedio della città di Torino, fu membro della giunta in qualità di commissario generale dello Stato di Milano per conto del Principe Eugenio di Savoia. Protagonisti nel cortile nobile, a partire dalle 15, saranno il conte Giulio e la figlia Paola, che nell’agosto del 1722 andò in sposa al marchese Litta: proprio grazie a quelle nozze la famiglia Borromeo Arese avrebbe rinsaldato il legame con l’esercito imperiale.

I militari, invece, si accamperanno nel parco, pronti a dare informazioni ad appassionati e semplici curiosi. C’è grande attesa per il ‘clou’ della manifestazione, la battaglia che sarà messa in scena nel parterre di fronte alle serre Liberty, a partire dalle 16 con uno spettacolo aperto a tutti.

Dopo la presentazione del gruppo storico e dei plotoni, l’evento bellico sarà replicato con la massima attenzione al particolare, accompagnato dal commento di uno speaker, che renderà chiare al pubblico le fasi della battaglia.

Il tuffo nella storia potrà dirsi concluso solo alle 18, con la sfilata in costume d’epoca alla presenza delle autorità cittadine.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Giugno 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore