Quantcast

Via alle nuove norme sui condizionatori: d’estate mai sotto i 25 gradi

Ecco che cosa prevede l'emendamento al decreto bollette con le regole che saranno in vigore fino al 31 marzo 2023. In inverno non si potrà riscaldare oltre i 19 gradi (oggi ne sono previsti 20)

riscaldamento

Draghi lo aveva annunciato all’inizio di aprile: “Ci chiediamo se il prezzo del gas possa essere scambiato con la pace. […] Di fronte a queste due cose cosa preferiamo? La pace, oppure star tranquilli col termosifone acceso, anzi ormai l’aria condizionata accesa tutta l’estate? […] Preferisce la pace o il condizionatore d’aria acceso?”

Dichiarazioni che avevano scatenato qualche polemica. Adesso si passa ai fatti: scatta dal primo maggio la stretta sui consumi energetici per ridurre la dipendenza dal gas russo.

Visto che i riscaldamenti ormai sono spenti si parla prima di tutto di condizionatori. Ecco che cosa prevede l’emendamento al decreto bollette con le regole che saranno in vigore fino al 31 marzo 2023.

Condizionamento e riscaldamento

La stretta riguarda condizionamento e riscaldamento, ma sono gli impianti per rinfrescare che ci fanno consumare di più: in estate non si potrà scendere sotto i 27 gradi, con due gradi di tolleranza, e in inverno non si potrà riscaldare oltre i 19 gradi (oggi ne sono previsti 20).

Per il momento le nuove regole non riguarderanno ospedali, cliniche e case di cura ma solo negozi e uffici pubblici e le scuole (gli uffici amministrativi). Le sanzioni previste per chi non rispetterà le nuove regole vanno tra i 500 e i 3mila euro.

Chi controllerà? Ancora non è chiaro e questo certo non è una dettaglio di poco conto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore