Quantcast

Caldo record e caro bollette, estate a due facce per le piscine di Legnano e Parabiago

LegnanoNews ha tracciato insieme all'amministratore unico di Amga Sport un primo bilancio dell'estate delle piscine di Legnano e Parabiago

Piscina di legnano

Da una lato il caldo record che ha spinto chi rimaneva in città a cercare refrigerio con un tuffo, dall’altro le bollette schizzate alle stelle per  l’aumento dei prezzi delle materie prime e per le tensioni legate al prezzo del gas, iniziate già prima dell’invasione russa dell’Ucraina ed esplose con i venti di guerra. È un bilancio in chiaroscuro quello caratterizza la situazione degli impianti natatori negli ultimi mesi, e le piscine di Legnano e Parabiago non fanno eccezione: ne abbiamo parlato con Igor Piovesan, amministratore unico di Amga Sport, la società del gruppo Amga cui è affidata la gestione diretta delle due strutture.

Piovesan, come sta andando la stagione estiva nelle piscine di Legnano e Parabiago?
Siamo contentissimi della stagione estiva alla piscina di Parabiago: è stato un anno veramente strepitoso anche dal punto di vista degli incassi. L’impianto ha dato i suoi frutti, complice anche il caldo e le temperature esagerate che hanno fatto la differenza. L’unico neo sono stati i giorni di chiusura per i danni conseguenti al maltempo di fine luglio, quando si è allagata la sala macchine. Per quanto riguarda Legnano, invece, ci stiamo difendendo, ma come ci aspettavamo avere a disposizione solamente la vasca da 50 metri ci ha penalizzato anche se abbiamo provato a parare il colpo utilizzando un fondo mobile per creare una zona meno profonda per i bambini. Al momento ci siamo fermati intorno al 60% degli incassi rispetto all’anno precedente: un risultato comunque positivo ma che chiaramente non basta né dal punto di vista economico, né sotto il profilo del servizio alla città.

Di cosa ha bisogno la piscina Villa?
L’impianto ha urgente bisogno di una ristrutturazione globale, sono anni che manca la manutenzione straordinaria che serve alla struttura. Quello che al momento siamo riusciti a fare è portarlo comunque avanti in attesa che nei prossimi anni la situazione venga presa in mano e l’impianto venga ristrutturato, ma non sarà un passaggio veloce: serviranno almeno altre due stagioni di transizione, sperando che poi si arrivi ad un impianto di eccellenza come merita la città.

piscine legnano parabiago

Nelle ultime stagioni poi ci si sono messi anche la pandemia e il caro bollette…
Abbiamo ricevuto dei contributi straordinari dai comuni per fare fronte ai costi dell’energia, ma le bollette sono triplicate e per impianti che fanno fatica ad andare avanti già in una situazione di normalità… Anche la FIN (Federazione Italiana Nuoto) ha dato una mano agli impianti sportivi attraverso un bando al quale hanno partecipato praticamente tutti i gestori, che ha portato contributi tra i 40 e i 60mila euro, ma è un “aiutino” che non basta.

Cosa vi aspettate dalla stagione invernale?
Ci aspetta un inverno davvero molto rischioso, durante il quale le piscine più vecchie e non adeguate, come ad esempio quelle che utilizzano ancora caldaie a gas, saranno seriamente a rischio default e faranno fatica a superare la stagione. Senza l’aiuto dei comuni o dello Stato sarà veramente difficile andare avanti. Noi cercheremo di salvare la pelle: per Parabiago saremmo più che contenti di una situazione economica in equilibrio o anche lievemente in perdita, ma per Legnano il discorso è diverso. Stiamo iniziando a lavorare alla ristrutturazione degli spogliatoi estivi per trasformali in spogliatoi invernali: l’intervento di riqualificazione energetica potrebbe abbattere i costi energetici fino quasi al 60% ed è certamente un buon aiuto da parte del comune, ma se ne parlerà dopo la stagione invernale (i lavori dovrebbero terminare entro gennaio 2023, ndr), al netto dell’incognita legata non solo ai tempi di esecuzione dei lavori ma anche alle difficoltà nella ricezione dei materiali.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Agosto 2022
Leggi i commenti

Foto

Caldo record e caro bollette, estate a due facce per le piscine di Legnano e Parabiago 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore