Quantcast

La profumeria Girasole di Nerviano chiude dopo 45 anni: “I nostri clienti ci mancano già”

Alla profumeria Girasole, che oggi chiude dopo quasi mezzo secolo di attività, 45 anni fa andò la prima licenza da estetista rilasciata a Nerviano

La profumeria Girasole di Nerviano chiude dopo 45 anni

Quando 45 anni fa hanno alzato per la prima volta la saracinesca, forse nemmeno Marisa Carla Rossetti e Antonio Ceriani si aspettavano di scrivere una pagina di storia lunga 45 anni per Nerviano. Quella licenza numero 1 che li ha resi il primo centro estetico del paese, però, forse era un segno del destino, e quasi mezzo secolo dopo, arrivati al traguardo della meritata pensione, il “signor Gira e la signora Sole”, come li ha soprannominati qualche cliente con tanto di targa regalata ed esposta in negozio, guardandosi indietro posso davvero dirsi soddisfatti di quello che hanno costruito con la profumeria “Girasole” e di tutto l’affetto con cui il paese li ha ripagati.

La profumeria Girasole di Nerviano chiude dopo 45 anni

La storia del negozio al civico 7 di viale Villoresi inizia il 22 febbraio 1977, quando Marisa e Antonio decidono di buttare il cuore oltre l’ostacolo facendo di quella che fino ad allora era “solo” una passione un mestiere vero e proprio. «Antonio allora lavorava in farmacia ma frequentava già la scuola per pedicure – ci racconta Marisa -. Io invece lavoravo come segretaria e in contemporanea vendevo cosmetici porta a porta. Poi ci siamo sposati e l’anno dopo abbiamo deciso di fare il grande passo: mi sono licenziata e abbiamo aperto il centro estetico e profumeria “Girasole”. Inizialmente Antonio ha continuato a lavorare in farmacia, poi quando abbiamo visto che l’attività iniziava ad ingranare anche lui ha lasciato il lavoro e da allora abbiamo sempre lavorato qui insieme».

La profumeria Girasole di Nerviano chiude dopo 45 anni

Un passo alla volta, a quell’unica vetrina se ne sono aggiunte altre e il “Girasole” di Marisa e Antonio è cresciuto sempre di più, fino a diventare un punto di riferimento a tutti gli effetti per Nerviano. «Quando abbiamo iniziato noi eravamo giovani e lo erano anche i nostri clienti, poi c’è stata un’evoluzione negli anni: abbiamo famiglie che di generazione in generazione hanno continuato a rivolgersi a noi, quando abbiamo iniziato avevamo come clienti le nonne e negli ultimi anni invece venivano le nipoti. Certo, negli anni sono cambiate molte cose: all’inizio vendere prodotti era molto più semplice, i consigli venivano ascoltati molto più di quello che si legge su internet o si vede in televisione con la pubblicità. Con gli acquisti online, poi, le vendite sono calate, ma per fortuna il lavoro in cabina non ci è mai mancato e anzi, spesso abbiamo lavorato fino ad orari pazzeschi per rispondere a tutte le richieste che avevamo. Abbiamo sempre puntato sulla professionalità, senza esagerare né andando oltre il nostro campo, né riempiendo i clienti di prodotti oltre il necessario. E abbiamo sempre lavorato con le nostra mani: negli anni ci siamo attrezzati con tutta la tecnologia necessaria, ma il trattamento manuale è ancora oggi la soluzione migliore».

La profumeria Girasole di Nerviano chiude dopo 45 anni

Quasi mezzo secolo di storia che di certo non è stato facile costruire, ma che ora, con la saracinesca abbassata, ripaga Antonio e Marisa con una vera e propria “valanga” di affetto da parte della clientela, dal vivo e anche sui social. «I clienti ci hanno mandato tantissimi fiori e ci hanno fatto dei regali: ci hanno dimostrato di volerci molto bene ed è un bel coronamento per il nostro percorso – concludono “il signor Gira e la signora Sole” -. Anche con il personale che abbiamo avuto negli anni il rapporto è sempre stato ottimo e ancora adesso siamo in contatto con le ragazze che hanno lavorato per noi. Arrivato il momento della pensione, i nostri clienti ci mancano già: ci manca parlare insieme a loro, che nella cabina dell’estetista spesso si confidano come durante una seduta dallo psicologo. Con il passare degli anni nonostante i tanti cambiamenti quello che è sempre stato imprescindibile è proprio il dialogo, il contatto con la persona».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore