Quantcast

Più di mille spettatori per “Pinocchio, storia di un burattino”, lo spettacolo delle bande di Parabiago, Rho e Casorezzo

Cento musicanti dei tre corpi musicali si sono esibiti in un'unica orchestra di fiati nelle tre città per lo spettacolo, diretti dal maestro Simone Clementi

"Pinocchio, storia di un burattino"

Ultimo atto per la mini-tournée dello spettacolo “Pinocchio, storia di un burattino”, che ha visto suonare insieme il Corpo musicale S. Stefano di Parabiago, il Corpo musicale S. Giorgio di Casorezzo e il Corpo musicale cittadino parrocchiale di Rho nelle “loro”  città formando un’unica grande orchestra di fiati sotto la direzione artistica e musicale del maestro Simone Clementi.

Galleria fotografica

"Pinocchio, storia di un burattino" 4 di 16

«L’iniziativa, patrocinata dai tre comuni, ha offerto al pubblico dei più piccoli e non solo una chiave di lettura originale di uno dei capolavori universali della letteratura per l’infanzia – spiegano gli organizzatori -. Un vero spettacolo multisensoriale articolato in una partitura-sceneggiatura comprendente interventi musicali e sonorizzazioni descrittive composte da Enrico Tiso, presente a tutti gli appuntamenti, che ha manifestato la sua grande emozione nell’ascoltare la sua opera in questo importante e significativo allestimento».

"Pinocchio, storia di un burattino"

Lo spettacolo basato sul testo di Collodi, interpretato da Valentina Papis e accompagnato dalle immagini dinamiche create con la sabbia da Gloria Nani, nelle tre repliche ha totalizzato circa 1.500 visitatori e ha dato vita ad una sorta di “teatro totale” che ha coniugato musica, parola e immagini. Al progetto hanno lavorato in tutto un centinaio di musicanti, «tutti amatori e volontari che da febbraio settimanalmente si sono impegnati con costanza per la buona riuscita dello spettacolo», in una «vera e propria valorizzazione di quel patrimonio culturale immateriale costituito dalla storia delle bande, secolare e genuina espressione di “volontariato musicale” al servizio delle comunità».

Il progetto, arrivato come segnale di ripartenza a valle di un periodo difficile anche per realtà come quelle dei corpi musicali, che non si sono comunque mai fermati nonostante l’emergenza sanitaria, ha sottolineato anche l’«importante contributo che ognuno può dare a queste tradizionali realtà: le amministrazioni comunali, concretamente e come meglio sanno fare loro, ma anche ogni singolo cittadino che può iniziare un percorso di avvicinamento alla musica attraverso le scuole di musica delle singole bande per poter contribuire in prima persona entrando a far parte del gruppo come musicante».

Le tre repliche dello spettacolo dedicato a Pinocchio non hanno peraltro dimenticato la solidarietà: con i tre corpi musicali si sono esibiti anche due ragazzi ucraini accolti nei mesi scorsi a Rho, e grazie alle offerte spontanee del pubblico verranno donati circa mille euro alla Caritas Ambrosiana per contribuire a fronteggiare l’emergenza innescata dalla guerra in Ucraina.

Foto di Giovanni Chiodini e Agnese Magliano

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 29 Giugno 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

"Pinocchio, storia di un burattino" 4 di 16

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore