Quantcast

A San Vittore Olona arrivano i 680 mila euro del Pnrr per far rinascere la casa confiscata alla criminalità

Il finanziamento è stato confermato nei giorni scorsi da Città Metropolitana che ha ricevuto l'approvazione del Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze

villa confiscata San Vittore Olona

Dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza arrivano a San Vittore Olona 68mila euro per dare nuova vita alla villa sequestrata alla criminalità organizzata. Il finanziamento è stato confermato nei giorni scorsi da Città Metropolitana che ha ricevuto l’approvazione del Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze (in corso di pubblicazione in G.U.).

Il contributo verrà utilizzato, come previsto nel Bilancio di Previsione 2022-2024, per la ristrutturazione dell’edificio che sarà, come da progetto, trasformato in una casa di rifugio per donne vittime di violenza, favorendo una migliore inclusione sociale e riducendo l’emarginazione e le situazioni di degrado. Il progetto è stato redatto dal nostro Ufficio Tecnico di SanVittore Olona, ossia dall’architetto Giordano Zucchetti, con il coordinamento del responsabile dell’Ufficio, ossia l’architetto Monica Dellavedova.

Questo contributo va a sommarsi ad altri dei quali il Comune di San Vittore Olona è stato assegnatario. Tra questi c’è quello da 268.094,71 euro destinato al progetto “Città Spugna” nato dalla collaborazione con Città Metropolitana e Cap Holding, parte del più ampio progetto di invarianza idraulica dei nostri territori, che consentirà di risolvere le principali criticità del nostro sistema fognario;

A questi si aggiungono i 16.900 euro concessi da Regione Lombardia per sostituire uno degli automezzi in dotazione al Corpo di Polizia Municipale con una nuova autovettura “ibrida”. Ma secondo il primo cittadino i contributi forse più importanti – non solo per il loro ammontare ma per le finalità per le quali sono stati assegnati – di cui beneficerà il  Comune unitamente ai Comuni di Canegrate e Parabiago, sono «sicuramente quelli per il settore ambientale – spiega il sindaco Daniela Rossi -. Parliamo di 1.300.000 euro destinati alla difesa idraulica tramite la messa in sicurezza degli argini del fiume Olona presenti sul nostro territorio e di quello del Comune di Canegrate. E di 400.000 euro destinati a riqualificazioni e compensazioni ambientali (Progetto Vairone) delle aree oggetto delle vasche di laminazione. Il contributo consentirà al nostro Comune di effettuare una riqualificazione ambientale della località La Foppa». Il primo cittadino Rossi ha poi ricordato che il Comune di San Vittore Olona rientra nel progetto predisposto da Città Metropolitana denominato “Progetto Cambio” che in tema di mobilità dolce prevede la «realizzazione di una rete di 75 km di super ciclabili all’interno di Città Metropolitana, che permetterà di collegare la città di Milano con la provincia di Varese».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 10 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore