Quantcast

Gli alunni dell’Aldo Moro donano una pietra d’inciampo alla biblioteca di Canegrate

Una "pietra d'inciampo", speciale e colorata, è stata inaugurata nella biblioteca Giacomo Bassi di Canegrate. Così i piccoli della scuola Aldo Moro hanno commemorato il giorno della Memoria

Canegrate giorno della memoria

Una “pietra d’inciampo”, speciale e colorata, è stata inaugurata nella biblioteca Giacomo Bassi di Canegrate. Così i piccoli della scuola Aldo Moro hanno commemorato il giorno della Memoria che ricorre oggi, mercoledì 27 gennaio. Quella che in realtà è una vera e propria “pietra della memoria” è stata realizzata dagli alunni e dedicata “a coloro che hanno salvato vite a rischio della propria”. Proprio per questo è stata collocata vicino alla targa che ricorda Bassi all’entrata dell’edificio. In futuro sarà posizionata una “Pietra d’inciampo” anche in Comune per ricordare le vittime del Covid-19.

Galleria fotografica

Canegrate - inaugurata la pietra d'inciampo in biblioteca 4 di 8

L’evento si è svolto alla presenza del sindaco Roberto Colomobo e del dirigente scolastico Simone Finotti. Protagonisti gli alunni accompagnati dalle loro insegnati. Con loro c’era anche la ex preside dell’Istituto Aldo Moro Carmen Olgiati, che ha dato il via al progetto “Scolari oggi, cittadini domani”, oltre che la presidente de “Il Gelso” Lucia Agistri e la presidente dell’ANPI di Canegrate Anna Maria Castiglioni. Citando Liliana Segre “Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza”, il sindaco Colombo ha sottolineato «quanto sia importante il “vaccino” della memoria. È nelle scuole che si crea il futuro. I giovani che hanno memoria consapevole e critica del passato sono speranza di un futuro migliore. La pietra di oggi è dedicata a chi si dedica agli altri come Giacomo Bassi, un giusto».

La prima “Pietra d’inciampo” realizzata nell’ambito del progetto è stata posizionata nel settembre del 2021 nella scuola Aldo Moro. «Ho ereditato questo splendido progetto creato dalla dirigente che mi ha preceduto Carmen Olgiati – ha esordito Finotti -. Dall’inizio dell’anno a oggi abbiamo già scoperto sei pietre d’inciampo all’istituto Aldo Moro, una alle Manzoni e ora qui in Biblioteca. Un importante percorso di consapevolezza. Ricordatevi che voi giovani avete il compito di portare avanti la memoria». Un progetto che risale a tre anni fa, ha spiegato Olgiati: «Tutto è iniziato nella scuola e nelle famiglie. I temi trattati in collaborazione con le associazioni hanno portato alla realizzazione di alcuni mosaici di piastrelle in cotto dipinto, che rappresentano la Shoah, i Giusti e anche la figura di Aldo Moro a cui è intitolata la nostra scuola. Donando i manufatti alla comunità e posizionandoli in luoghi importanti e significativi pensiamo che il ricordo di un singolo individuo o di un gruppo diventi Memoria storica, perché pienamente condivisa da tutti».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Canegrate - inaugurata la pietra d'inciampo in biblioteca 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore