Quantcast

I “Terconauti” in scena a Rescaldina con libro e spettacolo teatrale

I "Terconauti", i fratelli Damiano e Margherita Tercon con Philipp Carboni, domenica all’Auditorium di Rescaldina per uno spettacolo teatrale e la presentazione del loro libro “Mia sorella mi rompe le balle”

terconauti

Domenica 19 dicembre alle 17 l’auditorium di Rescaldina ospiterà l’incontro ad ingresso gratuito con gli autori di “Mia sorella mi rompe le balle – una storia di autismo normale”, organizzato da comune di Rescaldina, Regione Lombardia e Mondo Charge onlus. La presentazione e lo spettacolo affronteranno in modo serio e ironico le tematiche che si ritrovano nel libro: autismo, siblings, bullismo, amore per la musica e tanto altro.

Gli autori Damiano e Margherita Tercon sono due fratelli di Rimini che si sono fatti conoscere grazie a presenze televisive come Italia’s Got Talent e Tu Si Que Vales e alla loro forte presenza sui social. Contano quasi 200mila followers su TikTok, 170mila su Facebook e 83mila su Instagram, con milioni di visualizzazioni ogni mese. A Italia’s Got Talent la loro performance era semplice: Damiano, 40enne autistico, saliva sul palco per mostrare al pubblico la sua passione e il suo sogno di diventare un cantante lirico. La sorella minore, invece, lo accompagnava dandogli fastidio, incarnando i pregiudizi che spesso hanno le persone nei confronti delle persone con autismo: “Ma cosa vuoi fare il cantante, lascia perdere, prendi l’invalidità e fatti mantenere!”. Ma Damiano, stanco delle solite parole, intonava sulle note di Mozart un sonoro: “Mia sorella mi rompe le balle!”.

Questo sketch ha ribaltato con ironia la comune visione (purtroppo) del “povero disabile, povero autistico”, trasformando la figura di Damiano in quella di una persona con piena dignità, in grado di dimostrare agli altri che anche lui è in grado di fare le cose. Da queste parole simpatiche e molto significative, nasce il libro edito Mondadori dal titolo: “Mia sorella mi rompe le balle – una storia di autismo normale” e lo spettacolo teatrale “I Pregiudizi”, scritto a quattro mani da Damiano e Margherita Tercon.

Il libro racconta la storia dei due protagonisti, dall’infanzia all’età adulta. Le loro vite scorrono in parallelo senza quasi toccarsi, ognuno con le proprie difficoltà: il bullismo, la diagnosi a 24 anni, aggressioni al parco, l’amore per la musica. Allo stesso tempo, l’essere una sorella con delle difficoltà ma, come per molti siblings, il cercare di nasconderle il più possibile alla famiglia, restando sola a lottare contro il mondo. E incontriamo l’epilessia, le fughe all’estero, fino ad una mail. Una mail scritta da Damiano: “Margherita, mi aiuterai indipendentemente da tutti quelli che mi dicono che per me le possibilità sono limitate?”. Margherita dice sì e da quel giorno le vite dei due fratelli si intrecciano definitivamente, così come le loro forze nel tentativo di realizzare il sogno di Damiano di diventare un cantante lirico.

Lo spettacolo, divertente ed educativo, intratterrà gli spettatori tra risate e lacrime, mentre il libro “Mia sorella mi rompe le balle” ci ricorda di credere nei sogni e di avere uno sguardo positivo su ciò che accade, perché tra le sorprese che offre la vita, c’è anche la felicità; l’importanza di accettare se stessi e il prossimo, perché quando si riesce ad esser faccia a faccia col proprio essere, con le proprie forze e le proprie debolezze, allora si è pronti ad aprirsi all’altro per scoprirne la bellezza. Tra toni seri e comici, un’altalena di emozioni accompagna il lettore e lo spettatore, sempre col messaggio che credere e perseguire i sogni porta alla felicità.

Alla fine dell’incontro sarà possibile acquistare copie del libro “Mia sorella mi rompe le balle – una storia di autismo normale” e farsi scrivere dediche personalizzate. Per poter accedere serve il super green pass.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore