Quantcast

A Cerro Maggiore emissioni di CO2, mobilità green e sostenibilità ambientale tra i banchi del consiglio

Il M5S ha chiesto conto delle azioni nei piani dell'amministrazione «per ridurre le emissioni di anidride carbonica, per la mobilità green e per l'ambiente»

consiglio comunale cerro maggiore

Emissioni di CO2, mobilità green, car pooling, colonnine per la ricarica di autoelettriche. La sostenibilità ambientale “sbarca” tra i banchi del consiglio comunale di Cerro Maggiore grazie ad un’interrogazione del Movimento 5 Stelle e lascia sul tavolo della giunta più di uno spunto da vagliare in vista del prossimo piano di governo del territorio (e non solo).

«La sostenibilità ambientale e il rispetto del pianeta sono temi centrali nell’agenda del governo italiano e dei principali Stati evoluti – ha sottolineato il capogruppo del M5Stelle Edoardo Martello presentando l’interrogazione -. Tutti noi dobbiamo dare un contributo per uno sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico». E per questo i pentastellati hanno deciso di chiedere conto delle azioni nei piani dell’amministrazione «per ridurre le emissioni di anidride carbonica, per la mobilità green e per l’ambiente».

«Per quanto riguarda la riduzione delle emissioni di CO2 – ha spiegato l’assessore all’ambiente Antonio Foderaro – i comuni non possono fare molto, si tratta di progetti che devono essere portati su larga scala ma le tempistiche sono lunghissime. Come comune ci siamo mossi cogliendo al volo alcune opportunità, ad esempio con una nuova area boschiva da 19mila metri quadrati dove sono state piantumate 2.470 essenze in fregio all’ex discarica del Polo Baraggia. Un’altra area da 8mila metri quadri sempre in quella zona è in fase di definizione con l’operatore e anche lì piantumeremo 1.050 essenza. Anche per la mobilità sostenibile un piccolo comune come il nostro non può fare molto da solo: creare delle piste ciclabili limitandosi al proprio territorio non ha alcun senso, ne ha se vengono interconnesse con i comuni più vicini. In questo senso abbiamo portato a conclusione la ciclabile che collega Parabiago con Rescaldina e stiamo dialogando per interconnettere le nostre ciclabili con quelle di Legnano e Nerviano collegandoci alla ciclovia del Villoresi».

«L’inquinamento è composto da tre fattori – ha aggiunto il vicesindaco -: l’industria, sul quale noi non possiamo influire se non mettendo delle regole al nostro interno; l’edilizia, su cui possiamo lavorare con il prossimo PGT, il cui iter verrà avviato a breve, modificando il regolamento edilizio che già comunque prevede degli accorgimenti su bioarchitettura e isole di calore; e la mobilità, per la quale serve incentivare la mobilità leggera ma servono ciclabili e stazioni di ricarica. In questi tre anni laddove sono stati realizzati dei parcheggi abbiamo imposto di prevedere almeno la sottostruttura per poter installare le colonnine di ricarica, ma anche questo è un aspetto che dovrà essere regolamentato nel PGT».

Le idee insomma non mancano, e lo stesso Movimento 5 Stelle ne ha lanciate delle altre proprio durante la seduta consiliare. A partire dal check up dei termostati per evitare temperature troppo alte negli ambienti pubblici fino a corsi e informazione nelle scuole, passando per car pooling e bike sharing. «Il nostro è un comune “riciclone” – ha suggerito Martello -, ma si può fare di più e meglio producendo meno rifiuti, bevendo l’acqua potabile e con tanti altri piccoli accorgimenti. Per i lavori futuri spero si prevedano soluzioni ecologiche e anche nell’Alto Milanese si potrebbe pensare ad un Patto dei sindaci per il clima al cui interno definire un programma. Penso anche al car pooling, car sharing e bike sharing e mezzi pubblici gratis».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore