Quantcast

Il Rugby Parabiago scende in campo contro la violenza sulle donne

L'inaugurazione alla mostra "Women libere di essere" del fotografo Angelo Cucchi ha dato il via a una settimana di eventi dedicati alle donne. Il 26 novembre si parlerà dell’emergenza in Afghanistan con Luca Radaelli, responsabile Afghanistan di Emergency

Generica 2020

Si è svolta sabato sera l’inaugurazione della mostra “Women libere di essere” del fotografo Angelo Cucchi, primo evento della settimana dedicata alle donne che si svolge presso la sala polivalente del campo sportivo Venegoni Marazzini di Parabiago organizzata da Rugby Parabiago, Rugby Parabiago Cares e i Comitati Soci Coop di Parabiago-Busto Garolfo-Arconate-Casorezzo Arluno e Villa Cortese-Cantalupo-Cerro
maggiore e Legnano.

Generica 2020

Presenti per un dibattito sul tema della violenza sulle donne alcune importanti amministratrici del territorio: Sara Bettinelli, sindaca di Inveruno, Susanna Biondi, sindaca di Busto Garolfo, Gaetana Giambruno, responsabile del settore Servizi Sociali del Comune di Cerro Maggiore, capofila della rete Anti violenza Ticino Olona e Antonella Manfrin, responsabile del Filo Rosa Auser di Legnano.

Ha fatto gli onori di casa il sindaco Raffaele Cucchi, sindaco del Comune di Parabiago. La serata è stata condotta da Laura Defendi, giornalista di Radio Punto, con competenza e profonda conoscenza delle realtà del territorio. Una serata all’insegna delle donne, per sottolineare come la violenza fisica, psicologica ed economica di genere debba essere contrastata con ogni mezzo e di come funzionano le reti di sostegno sul nostro territorio. E l’inaugurazione di una mostra fotografica che racconta di donne che ce l’hanno fatta, libere di essere ciò che hanno desiderato essere. La mostra resterà aperta tutti i giorni dalle ore 17 alle ore 21, fino al prossimo venerdì.

Generica 2020

Gli organizzatori della serata ringraziano i Comuni che hanno patrocinato l’evento: Arconate, Arluno, Busto Garolfo, Canegrate, Casorezzo, Inveruno, Legnano, Nerviano, Parabiago e San Vittore Olona.

A proseguire negli eventi organizzati al Venegoni Marazzini, nel pomeriggio di domenica le ragazze delle Mastine Rugby Parabiago hanno incontrato la compagine del Calvisano per una giornata di rugby tutta al femminile. Le squadre impegnate sono scese in campo con una fascia rossa al polso, a simboleggiare l’adesione della Federazione Italiana Rugby e dell’intera comunità rugbistica del nostro Paese alla giornata
internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del prossimo 25 novembre e il rifiuto di qualsiasi forma di violenza di genere.  Il risultato ha arriso alle ragazze di Parabiago che con una prestazione superlativa hanno superato le avversarie del Calvisano per 48-0.

Il prossimo appuntamento sarà quello del 26 novembre, quando a partire dalle ore 21 si parlerà dell’emergenza in Afghanistan e in particolar modo della situazione della donna con le testimonianze di Luca Radaelli, responsabile Afghanistan di Emergency, un esponente della Cooperativa Intrecci e altri ospiti di rilievo. La serata si chiuderà con la proiezione del film di animazione “I racconti di Parvana”, candidato al
Premio Oscar come Miglior Film di Animazione.

GLI ORGANIZZATORI
RUGBY PARABIAGO SSD
RUGBY PARABIAGO CARES
COOP – COMITATO SOCI DI ZONA PARABIAGO-BUSTO G.- ARCONATE-CASOREZZO-ARLUNO
COOP – COMITATO SOCI DI ZONA VILLA CORTESE-CANTALUPO-CERRO MAGGIORE-LEGNANO

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore