Quantcast

Nerviano, al via il mandato da sindaco di Daniela Colombo: ecco la giunta e le deleghe ai consiglieri

A pochi giorni dal ballottaggio che ha decretato l'elezione di Daniela Colombo a sindaco del paese, arriva la nomina della squadra di giunta

Elezioni Nerviano

A distanza di una manciata di giorni dal ballottaggio che ha decretato l’elezione di Daniela Colombo a sindaco di Nerviano, prende forma il quadro relativo alla squadra che accompagnerà la nuova prima cittadina nei prossimi cinque anni al timone del paese.

Claudio Minoja, 55 anni, dottore commercialista e revisore legale ed ex presidente di Gesem, la multiservizi che annovera tra i propri comuni soci Arese, Lainate, Nerviano, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho e Vanzago, sarà il vice della neo-eletta prima cittadina: a lui andranno le deleghe a bilancio e tributi. Assessore ai lavori pubblici, al territorio e alla cultura delle tradizioni sarà Sergio Parini, 58 anni, direttore amministrativo della RSA Fondazione Lampugnani ed ex sindaco del paese dal 1994 al 2003 che alle urne era risultato l’aspirante consigliere più votato in assoluto. Carolina Re Depaolini, invece, account manager 37enne, ex assessore nella seconda giunta di Enrico Cozzi e consigliere uscente della civica Nerviano in Comune, si occuperà di servizi sociali, politiche abitative e pari opportunità.

Completano la squadra di giunta Laura Alfieri, 59 anni, dipendente dell’azienda di famiglia attiva nel settore tessile e volto noto del mondo del volontariato che alla tornata elettorale era stata la più votata nelle fila di Tutti per Nerviano, alla quale andranno le deleghe ad educazione, istruzione, sport, politiche giovanili, sport, biblioteca e cultura, e Flavio Cozzi, 45 anni, digital project manager che aveva ottenuto il maggior numero di preferenze tra i candidati di Gente per Nerviano alle amministrative, nominato assessore ad informatizzazione e innovazione e bandi e finanziamenti.

La prima cittadina ha inoltre scelto di assegnare deleghe anche a due consiglieri comunali: Francesco Pompa, 57 anni, insegnante di sostengo alla scuola materna ed allenatore di basket che nel 2011 si era candidato come sindaco in paese, e Lorenzo Lattuada, 45 anni, architetto e consigliere comunale uscente. Pompa si occuperà del progetto “Il valore educativo dello sport”, finalizzato alla riqualificazione degli impianti sportivi cittadini e alla promozione del diritto allo sport e alla socializzazione, mentre a Lattuada è affidato il progetto “Mapping bandi in itinere”, che punta ad esplorare le opportunità di finanziamenti pubblici o privati attualmente in itinere per valutarne l’attuazione.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore