Quantcast

Ambiente, legalità, musica e mobilità sostenibile nei progetti di Rescaldina per le scuole

Presentati in consiglio comunale i progetti proposti dall'amministrazione comunale di Rescaldina per la programmazione dell'offerta formativa per l'anno scolastico in corso

comune rescaldina

Ambiente, legalità, mobilità sostenibile, musica: c’è di tutto un po’ tra i progetti proposti dall’amministrazione comunale di Rescaldina per la programmazione dell’offerta formativa per l’anno scolastico iniziato nelle scorse settimane, che andranno ad affiancare i laboratori proposti in autonomia dalle scuole, a loro volta relativi a molteplici ambiti e organizzati secondo formule che permetteranno di affrontare i risvolti psicologici e socio-relazionali della pandemia.

«In ambito ecologico e ambientale – ha spiegato l’assessore alla pubblica istruzione Enrico Rudoni nei giorni scorsi presentando le proposte al consiglio comunale – rinnoviamo la nostra adesione alla giornata “Puliamo il Mondo” promossa da Legambiente, che sarà anche l’occasione per realizzare alcuni progetti emersi durante il consiglio e il laboratorio della Città dei Bambini, proseguirà la preziosa collaborazione con la LIPU, riproporremo la tematica della mobilità sostenibile attraverso la promozione di un concetto di muoversi consapevole in collaborazione con la Ciclofficina, la Polizia Locale, il Pedibus, la Pro Loco e il Centro Diurno Disabili e, come elemento di novità, andiamo ad interagire con la cooperativa sociale La Lumaca allo scopo di promuovere la sostenibilità ambientale attraverso momenti e spazi espressivi».

«Circa le tematiche della legalità e dei diritti civili, confermiamo la sinergia con Libera che ci condurrà anche alla giornata delle vittime innocenti di mafia del 21 Marzo e con Amnesty International che condurrà un laboratorio sui diritti umani – ha aggiunto il vicesindaco -. L’ambito dell’educazione alimentare verrà sempre curato dalla ditta che ha in appalto la refezione scolastica che, come ogni anno, accompagnerà i bambini e i ragazzi alla scoperta della stagionalità dei cibi, delle buone abitudini alimentari e dell’importanza dei valori nutrizionali. Con l’associazione Articolo 9, invece, continuiamo ad affrontare le tematiche legate alla mediazione dei conflitti e alla pace con particolare attenzione all’ambito del Bosco della Pace. Quest’anno, poi, implementiamo la formazione musicale degli studenti grazie al Corpo Musicale Santa cecilia 1922 che raddoppierà gli sforzi per svolgere le attività anche presso le scuole primarie del territorio. Infine, vogliamo porre l’accento sui progetti che, secondo noi, sono un valore aggiunto incredibile per la comunità intera: ossia il Consiglio dei Bambini, operativo dal 2017, e il laboratorio della Città dei bambini; entrambi vogliono rappresentare momenti di ascolto e di progettazione innovativa per pensare e ripensare il nostro paese in molteplici ambiti di intervento».

Quest’anno i contributi economici assegnati dal comune sono tornati alla quota di 60,50 euro per ogni studente residente dopo la deroga dello scorso anno per fronteggiare i problemi legati dall’emergenza sanitaria, così come è stato confermato anche il supporto economico garantito in precedenza per il sostegno educativo scolastico – sportello psico-pedagogico compreso -, pre e post scuola Pomeridiamo. «Vorremo ringraziare tutti gli studenti del nostro paese perché, seppur difficile, abbiamo fatto uno sforzo di immedesimazione nel cercare di comprendere le difficoltà nel non essere riusciti a vivere in maniera opportuna tanti momenti importanti, le incredibili rotture relazionali e i momenti di solitudine – ha concluso l’assessore -: nonostante tutto questo abbiamo il dovere di ringraziarli per il grado di comprensione, per la capacità di adattamento e per il rispetto delle regole che hanno dimostrato. Pertanto, auspichiamo vivamente che il prossimo sia veramente un anno di rinascita culturale, didattica, ma soprattutto socio-relazionale affinché gli studenti possano riappropriarsi dei loro momenti di crescita, possano tornare a vivere in maniera normale il nostro territorio e magari possano tornare a mostrarci i loro sorrisi».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 30 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore