Quantcast

Bancarelle, mostre, giochi e laboratori: a Busto Garolfo torna la “Fiera Autunnale”

Domenica 4 e lunedì 5 ottobre tornano a Busto Garolfo le bancarelle di ambulanti, artigiani e hobbisti, mostre, giochi, spettacoli e laboratori

fiera autunnale busto garolfo

A Busto Garolfo ottobre fa rima con “Fiera Autunnale”. Domenica 4 e lunedì 5 ottobre torna il consueto doppio appuntamento nella zona del parco comunale Falcone Borsellino e in piazza Lombardia con le bancarelle di ambulanti, artigiani e hobbisti e per tutta la due giorni di festa il paese sarà animato da mostre, giochi, laboratori e spettacoli.

La fiera porterà in paese le bancarelle del “Mercatino delle curiosità”, un’esposizione di opere di ingegno creativo, collezionismo e artigianato artistico, farà divertire grandi e piccini con il percorso ludico-culturale di giochi in legno “Giochi dei Nonni” e segnerà il ritorno di “Talk Nerdy to Me”, che nella versione 2.0 propone cosplay con contest, tornei di FIFA e Tekken, Graffiti, stand dedicati a Dungeons and Dragons dj set ed esposizione di bancarelle Geek.

Non mancheranno poi mostre e laboratori. Il ventaglio di proposte spazierà dal laboratorio “Profumi di Busto” con distillazione di profumi a cura della Fattoria Didattica Murnee alla mostra “Stemmi nobiliari e lapidi commemorative di Busto Garolfo” organizzata dal Gruppo di Ricerca Storica Busto Garolfo in sala consiliare, passando per lo spettacolo di burattini “L’ultimo lupo” di Ivano Rota a cura del CSBNO, la mostra collettiva “Cellular Structures” dedicata alle microstrutture che stanno alla base della vita e curata da Independent Artists nello spazio espositivo di Villa Brentano e il viaggio nel mondo dei fumetti indipendenti di Stefano Ratti in mostra con “Indifumetti” nella sala biblioteca.

«Anche quest’anno siamo riusciti ad organizzare la “Fiera Autunnale”, che si terrà il 3 e il 4 ottobre in concomitanza con la festa del Santo Patrono – spiega Patrizia Campetti, assessore alla promozione del territorio e al marketing territoriale. È stata come sempre una bella sfida accettata da molti con proposte di qualità. Siamo riusciti anche quest’anno a coinvolgere i giovani della consulta che saranno presenti con un evento completamente pensato e realizzato da loro, Talk Nerdy to Me 2.0. Personalmente penso sia un grande traguardo essere riusciti ad affiancare ed arricchire un evento tradizionale come la fiera con una proposta nuova, moderna che coinvolga un pubblico diverso. Una ricchezza che non può che giovarne sia alla fiera che viene così attualizzata, sia all’evento dei giovani radicandosi nel territorio».

«Oltre alle bancarelle e agli artigiani, nel pensare l’evento fiera abbiamo previsto per i bambini, oltre ai “Giochi dei Nonni” – un must della fiera di Busto – uno spettacolo di burattini, “L’ultimo lupo” di Ivano Rota – aggiunge Campetti -. In continuità con un progetto già realizzato sul territorio, il “Giardino dei semplici”, che ha portato la riqualificazione di uno spazio urbano con la messa a dimora di piante aromatiche, ci sarà un laboratorio aperto a tutti per estrarre le essenze dai prodotti per creare i “profumi di Busto”. Non mancheranno le mostre, il mercatino degli hobbisti, la castagnata della ProLoco e la presenza di varie associazioni del territorio. Gli ingredienti sono tanti, vari e ben equilibrati perché la Fiera diventi sempre più un appuntamento atteso ed apprezzato dai bustesi.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore