Quantcast

Aria tesa nel centrodestra a Busto Garolfo, la Lega: «Pirazzini non ha superato la sconfitta elettorale»

Dopo lo scontro tra il capogruppo del centrodestra Pirazzini e la consigliera Lunardi, la Lega interviene a difesa della storica esponente del Carroccio

legnano lega

C’è (ancora) aria di burrasca tra le diverse anime del centrodestra di Busto Garolfo. Dopo che nelle scorse settimane erano volati gli stracci tra il capogruppo Angelo Pirazzini e la consigliera Sabrina Lunardi, con l’ex candidato sindaco che aveva invitato la collega di opposizione a «fare un passo indietro nella sua attività politica» e «prendere una pausa riflessiva per riacquisire, politicamente parlando, la serenità persa», la Lega interviene a difesa di Lunardi, storica esponente del Carroccio, segnando un altro passo verso una spaccatura che sembra sempre più inevitabile.

Spaccatura nel centrodestra a Busto Garolfo, scontro tra il capogruppo Pirazzini e la consigliera Lunardi

«In quasi due anni la nostra esponente politica si è distinta per un’azione volta a mettere in evidenza le mancanze di questa maggioranza, con un’attività sempre rispettosa del programma elettorale e politico sottoscritto (da Angelo Pirazzini) e sempre concordata e condivisa dal gruppo, compreso lo stesso Angelo Pirazzini – sottolinea la Lega, definendo «sterile» e »priva di senso» la presa di posizione dell’ex primo cittadino -. Quello che stupisce è che mai, negli incontri del gruppo, Angelo Pirazzini abbia espresso contrarietà alle argomentazioni proposte dalla consigliera Sabrina Lunardi, mai abbia chiesto spiegazioni e mai abbia chiesto le sue dimissioni. Dopo i costanti e continui attacchi ai partiti politici del centrodestra unito, che lo hanno sostenuto lealmente in campagna elettorale, possiamo ritenere che Angelo Pirazzini non sia stato altrettanto leale agli stessi e abbia quindi anche disatteso le aspettative dei cittadini, ancor più visto che parla di un nuovo progetto politico; progetto che sembra aver messo in cantiere diversi mesi fa. Gli ricordiamo che il progetto che si era impegnato a rispettare è quello depositato in Comune e presentato a suo tempo ai propri elettori».

E anche il Carroccio non le manda certo a dire all’ex primo cittadino. «Crediamo che Angelo Pirazzini non abbia superato la sconfitta elettorale e si sia auto-convinto che la responsabilità sia stata della Lega e dei partiti che lo hanno sostenuto e non in parte anche sua – sostiene il Carroccio -. Infatti, negli anni precedenti, ha fatto il vuoto intorno a sé, abbandonando e abbandonato dalle associazioni, che in passato lo sostenevano e da coloro che facevano parte del suo precedente gruppo. Forse, dopo tutto questo, dovrebbe essere proprio Pirazzini a fare un passo indietro, come fece sette anni fa dopo la prima sconfitta elettorale e come stava per fare subito dopo aver appreso di essere stato battuto per la seconda volta. La consigliera Sabrina Lunardi, si contraddistingue nelle commissioni e in consiglio comunale come una persona rispettosa delle istituzioni, preparata, competente e che affronta la discussione forse con troppa tenacia, ma con tantissima passione e tanto cuore, a difesa e tutela dei concittadini e della collettività. La sezione cittadina, pertanto, sostiene la sua consigliera, di cui è fiera e a cui chiede di continuare come sempre ad agire per il bene della nostra comunità».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore