Quantcast

20mila euro per il “Piano Estate” alle scuole di San Giorgio e San Vittore

Grazie ai fondi stanziati dal Governo con il Decreto Sostegni, all'IC Carducci - che comprende i plessi dei due comuni - sono stati assegnati 20.368,70 euro

scuola generica

Il “Piano Estate” porterà alle scuole di San Giorgio su Legnano e San Vittore Olona fondi per poco meno di 21mila euro: grazie ai fondi stanziati dal Governo con il Decreto Sostegni, infatti, sono stati assegnati 20.368,70 euro all’istituto comprensivo Carducci, che comprende i plessi scolastici dei due comuni.

Il pacchetto di risorse disponibili per il mondo della scuola ammonta in tutto a 510 milioni di euro: 150 milioni stanziati dal Governo attraverso il Decreto Sostegni, 320 milioni in arrivo dal programma operativo nazionale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finanziato dai fondi strutturali europei e 40 milioni dai finanziamenti per il contrasto delle povertà educative. Alle scuole di San Giorgio su Legnano e San Vittore Olona, però, almeno per ora arriveranno solo i fondi messi in campo con il Decreto Sostegni: l’I.C. Carducci, infatti, ha scelto di non fare richiesta per quest’anno dei fondi del programma operativo nazionale «perché le tempistiche di richiesta erano molto strette e l’erogazione prevedeva determinate caratteristiche – spiega Piera Gannetti, primo collaboratore del dirigente scolastico -: abbiamo quindi preferito usare gli altri fondi e destinarli al “Piano Estate”».

Con questi fondi l’istituto comprensivo offrirà agli studenti laboratori mattutini nelle ultime due settimane di giugno e nelle prime due di settembre con “microbolle” tra i 15 e i 20 alunni, per permettere di recuperare le competenze scolastiche e al tempo stesso quella socialità alla quale bambini e ragazzi troppo spesso hanno dovuto rinunciare nell’ultimo anno. Il programma prevede per le scuole primarie laboratori di robotica e di ritmo e musica riconducibili alla matematica e per le scuole secondarie di primo grado coding, robotica e teatro sia in italiano che in spagnolo, oltre ad un progetto legato alla lingua inglese e ad uno finalizzato all’accoglienza delle future classi prima. Per le scuole dell’infanzia, invece, a settembre ci saranno laboratori di coding calibrati in base all’età. «Abbiamo cercato di modulare un’offerta che fosse intrigante per i ragazzi e allo stesso tempo permettesse loro di recuperare abilità – sottolinea Giannetti -. Siamo comunque soddisfatti perché anche se siamo ancora in fase di ultimazione la risposta è stata buona e anche gli insegnanti si sono messi subito a disposizione per l’organizzazione dei laboratori».

Foto di Лариса Мозговая da Pixabay

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore