Quantcast

“Meglio di prima – Sport ed inclusione 2021”, con Cittadinanza Attiva

Lo scopo è offrire valore e visibilità a chi si occupa di sport ed ha visto i propri progetti fermarsi per più di un anno e permettere alle persone con disabilità o situazioni di emarginazione economica e sociale di ritornare a poter fare sport

cittadinanza attiva

Strutture, professionalità e competenze messe a disposizione per aiutare chi è stato tra i più colpiti dall’isolamento pandemico. Una possibilità per ripartire insieme sostenendo sport e situazioni di disabilità, esclusione e fragilità anche economica creando occasioni di incontro dove, attraverso le attività proposte, sia possibile allontanarsi dalla solitudine e riprendere a stare con gli altri.
Lo scopo è offrire valore e visibilità a chi si occupa di sport ed ha visto i propri progetti fermarsi per più di un anno e permettere alle persone con disabilità o situazioni di emarginazione economica e sociale di ritornare a poter usufruire dei vantaggi che lo sport e lo stare insieme offrono.

Linee guida del progetto
Cittadinanza Attiva ODV ha ideato il progetto “Meglio di prima – Sport ed inclusione 2021” con l’intento di permettere a persone affette da disabilità fisica o psichica di usufruire gratuitamente di attività sportive di base e ludico-motorie, che potranno scegliere in base alle preferenze personali o alle attitudini dei partecipanti. Sarà quindi l’occasione per svolgere un’attività sportiva amatoriale a favore di soggetti che in situazioni quotidiane non hanno occasione di praticare attività sportiva data la carenza di offerta inclusiva sul territorio.

Ulteriori destinatari del progetto saranno bambini e ragazzi in situazioni di disagio sociale, povertà educativa ed emarginazione, segnalati dai servizi sociali, con lo scopo di cimentarsi in diverse discipline sportive.
Le attività sportive ed i laboratori saranno organizzati secondo un calendario ed ogni persona potrà iscriversi in base alle esigenze e preferenze personali.
Tutte le attività sportive svolte all’interno del progetto verranno realizzate rispettando le disposizioni ministeriali e regionali relative alle misure di contenimento di Covid-19 ed i protocolli di sicurezza delle Federazioni Sportive o degli Enti Sportivi di riferimento.

In sintesi
 Abbiamo raccolto la disponibilità di circa 20 associazioni e società sportive per realizzare momenti in cui le persone affette da disabilità o in situazioni di difficoltà possano svolgere attività sportiva o ludico motoria;
 Le ASD e SSD che si renderanno disponibili verranno parzialmente remunerate per il tempo, le strutture e gli istruttori che metteranno a disposizione;
 Le 10 organizzazioni di volontariato e gli enti socio assistenziali che si occupano di disabilità e situazioni di emarginazione potranno partecipare con i propri assistiti gratuitamente a tutte le attività sportive proposte;
Anche singole famiglie, non collegate ad alcuna associazione socio-assistenziale, ma con famigliari affetti da disabilità, potranno chiedere di partecipare agli incontri sportivi;
 I fruitori dei servizi verranno assicurati per i rischi derivanti dall’attività sportiva tramite una polizza stipulata con Reale Mutua Assicurazioni;
 Il periodo di svolgimento delle attività sarà dal 12 giugno al 27 luglio 2021, compatibilmente con l’evolversi della situazione pandemica.

L’idea del progetto è quindi di realizzare un servizio rivolto a chi ha dovuto affrontare l’isolamento e le normative di restrizione sociale partendo da una situazione già di difficoltà. Da questo scaturisce un valore sociale e permette alle attività sportive di rilanciarsi in un modello economico sociale differente, ma che sarà la base per lo sviluppo dell’area nel prossimo decennio.

L’iniziativa è patrocinata dai Comuni di Legnano, Canegrate e Rescaldina i quali contribuiscono anche economicamente ad una parziale copertura delle spese.

Per riuscire a far fronte le ulteriori spese è per noi necessaria la ricerca di donazioni da parte di privati cittadini ed aziende. Le donazioni saranno o detraibili al 35% oppure integralmente deducibili dal reddito come previsto dall’art. 83, comma 1, D.lgs. 117/2017 e possono considerarsi rientranti nell’ambito della responsabilità sociale d’impresa.

Il conto corrente per raccogliere donazioni a favore del progetto è il seguente:
IBAN: IT 28 Q 05216 20200 000 000 020111
Credito Valtellinese, Filiale di Legnano
Intestato Cittadinanza Attiva Legnano ODV

Il sito internet della manifestazione è https://www.sportinclusione.it/
Chi vorrà partecipare può contattarci via mail all’indirizzo info@cittadinanza-attiva.com

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore