Quantcast

Accoltellò la ex in strada a Busto Garolfo, 26enne passa dai domiciliari al carcere

L'uomo il 2 settembre del 2019 aveva accoltellato la ex moglie in strada a Busto Garolfo e si trovava ai domiciliari. Ora è stato portato in carcere

Accoltellamento del 2 settembre del 2019 a Busto Garolfo

Inasprita la misura cautelare per il marito violento che il 2 settembre 2019 aveva accoltellato la ex moglie in strada a Busto Garolfo. L’uomo, un 26enne di nazionalità tunisina, ritenuto responsabile di lesioni gravissime e detenzione illegale di armi, è passato dai domiciliari al carcere.

Il 26enne aveva aggredito violentemente la moglie durante una lite colpendola più volte con un coltello e procurandole gravi lesioni. All’epoca dei fatti erano rimasti feriti anche due uomini che erano intervenuti per cercare di evitare il peggio, colpiti con calci e pugni. Il 26enne era stato arrestato dai Carabinieri di Busto Garolfo e per lui erano scattati gli arresti domiciliari,

A seguito di una serie di valutazioni e comunicazioni fatte dai militari della Stazione, il 26enne è stato ora sottoposto a una misura più restrittiva ed è stato portato in carcere a Busto Arsizio.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 04 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore