Quantcast

Parabiago, scuole e biblioteca fanno rete per far leggere i più piccoli

Scuole e biblioteca di Parabiago hanno "spostato" online gli incontri dedicati alla lettura di libri, storie e racconti ai ragazzi da parte dei bibliotecari

biblioteca parabiago

A Parabiago scuole e biblioteca fanno squadra per far innamorare i più piccoli dei libri. La pandemia nei mesi scorsi ha messo i bastoni tra le ruote ai progetti di lettura che abitualmente animavano la “casa dei libri” di via Brisa, ma anche se le aule della biblioteca non possono in questo momento accogliere bambini e ragazzi per ascoltare storie, racconti e favole dalla voce dei bibliotecari, le scuole cittadine e la biblioteca non si sono fermate e hanno deciso di incontrarsi comunque spostando gli appuntamenti sul web.

L’iniziativa è partita nelle scorse settimane su richiesta di alcune scuole primarie cittadine e i bibliotecari hanno organizzato un calendario settimanale di letture online: il web in questo modo permette ai bambini di ascoltare comunque anche se a distanza storie o racconti selezionati su misura in base al percorso didattico deciso dalle insegnanti. Al momento sono 25 le classi delle scuole primarie di San Lorenzo e di via Brescia coinvolte, che si sono dedicate alla lettura di testi come “Muto come un pesce di Roberto Morgese” e “Un leone in biblioteca”. Il progetto però è ancora in rampa di lancio e crescerà con letture mirate come ad esempio “L’albero di Anne”, che completerà il percorso sull’Olocausto intrapreso dalle classi quarte della scuola di via Brescia per la Giornata della Memoria grazie ad una lettura in videoconferenza con la biblioteca di Parabiago proprio il 27 gennaio.

«Portare a conoscenza il potenziale della nostra biblioteca e i servizi messi a disposizione di scuole e cittadinanza – sottolinea l’assessore alla cultura Barbara Benedettelli, cui si associa il sindaco Raffaele Cucchi ringraziando bibliotecari e insegnanti per il loro lavoro – significa promuovere cultura che sicuramente viaggia con modalità diverse rispetto a prima, ma viaggia comunque! Ritengo, infatti, fondamentale non interrompere il canale di interazione, collaborazione e comunicazione che l’amministrazione è riuscita a mantenere nel tempo».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore