Quantcast

Potenziamento Rho-Gallarate, i sindaci: «Più tempo per le osservazioni»

E' la richiesta dei sindaci di Vanzago, Rho, Pregnana Milanese, Pogliano Milanese, Nerviano, Parabiago, Canegrate, Legnano, Castellanza e Busto Arsizio presentata al ministero delle Infrastrutture e Trasporti, attraverso una lettera congiunta

Trenord treno stazione pioggia maltempo

«Più tempo per esaminare il progetto e fare le osservazioni». E’ la richiesta dei sindaci di Vanzago, Rho, Pregnana Milanese, Pogliano Milanese, Nerviano, Parabiago, Canegrate, Legnano, Castellanza e Busto Arsizio presentata al ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli, attraverso una lettera congiunta.

Tra i destinatari della missiva anche l’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità, Claudia Terzi, di Regione Lombardia, alla quale i primi cittadini interessati dal potenziamento della linea ferroviaria Rho-Gallarate, e dal raccordo a Y, chiedono di farsi parte attiva con Rfi e Italfer per l’0rganizzazione di tavoli tecnici con le amministrazioni locali per analizzare nel dettaglio, insieme ai progettisti, l’opera e le criticità del progetto ancora presenti.

Raccordo Y e potenziamento Rho-Gallarate, al via le procedure di esproprio

«Il progetto presentato contiene ben 2.079 documenti mai condivisi con gli enti coinvolti: abbiamo bisogno di tempo per studiarli prima della convocazione della conferenza dei servizi», spiegano i sindaci ricordando che tra un solo mese scadranno i termini per per presentare le osservazioni a un progetto che potenzierà la linea ferroviaria (per il momento solo da Rho a Pagabiago) ma che avrà un forte impatto sul territorio, soprattutto per il Comune di Vanzago dove mille cittadini su tremila sono interessati dagli espropri.

La richiesta accomuna tutte le amministrazioni comunali, sia quelle più favorevoli all’opera, come Parabiago, sia quelle contrarie, come appunto Vanzago che poco può fare contro le decisione di Governo e Regione se non limitare al massimo i disagi per i cittadini toccati dagli espropri e dai cantieri, progettati a ridosso delle abitazioni.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore