Quantcast

Due Ruote alla scoperta della Ferrovia della Valmorea, successo per il cicloraduno

La pedalata organizzata dagli Amici della Valmorea e da altre sigle del territorio ha visto la partecipazione di una cinquantina di persone

cicloraduno valmorea

Si è svolto regolarmente, e con un buon successo, il cicloraduno lungo la pista ciclabile della Valle Olona organizzato dagli Amici della ferrovia della Valmorea. Nonostante il tempo alle prime ore del mattino non promettesse nulla di buono, una cinquantina di amanti delle due ruote su biciclette di ogni genere hanno accolto l’invito per una pedalata in allegra compagnia lungo la nostra valle, da Marnate a Castiglione Olona. Preziosa la collaborazione del gruppo FIAB di Canegrate, capitanato dal Presidente Roberto Meraviglia, ed i circoli di Legambiente di Valle Olona, Parabiago e Nerviano che hanno dato un forte contributo nel gestire la carovana di cicloamatori.

La mattinata è iniziata di buon ora con l’allestimento del gazebo di accoglienza nel Parco dei Mulini a Marnate, di fronte alla storica e perfettamente conservata stazione FNM di Marnate – Olgiate Olona. Sono state rispettate tutte le prescrizioni anti covid ed è stato allestito anche un corner per poter votare la Ferrovia della Valmorea nell’ambito dell’operazione “i luoghi del cuore” indetta dal FAI.

Non è mancato l’intervento del sindaco di Marnate, Elisabetta Galli, che nonostante fosse giornata elettorale ha voluto portare il suo saluto ai partecipanti alla manifestazione. Tutto si è svolto regolarmente, i volontari dell’Associazione hanno regolato il flusso dei ciclisti negli attraversamenti stradali nel pieno rispetto delle norme del Codice della Strada.

Pausa caffè a Fagnano Olona presso l’approdo dei Calimali e poi ancora via verso la sosta intermedia posta presso il nostro Casello 5 in località Crotto a Castelseprio. Li ad attenderci c’erano i nostri volontari Giulio e Flavì che hanno illustrato dall’esterno ( purtroppo per le succitate norme covid non è stato possibile visitare l’interno) dello storico edificio ferroviario risalente al 1914, anno di apertura della seconda tratta della ferrovia. E poi via, ancora nuovamente in sella verso Castiglione Olona, sfilando a fianco del meraviglioso Monastero di Torba e sempre accompagnati dai binari della storica ferrovia che ancora fanno capolino a fianco della pista ciclabile.

All’arrivo a Castiglione Olona, ad accogliere i partecipanti vi era, oltre che ai volontari dell’Associazione Amici della Valmorea con il loro Presidente, il sindaco di Castiglione Olona, Giancarlo Frigeri, ed il parroco Don Ambrogio che dopo un breve omelia ha offerto la propria benedizione all’inizio dei lavori di restauro della carrozza storica serie B35000 del 1936 custodita dai volontari dell’associazione stessa. A chiusura dell’evento, un gradevole pic nic sul tappeto verde antistante il vecchio magazzino merci nell’apposita area attrezzata per l’occasione dagli Amici della Valmorea.

Così concludono gli organizzatori:«Ringraziando tutti i partecipanti, ci auguriamo si possa replicare quanto prima, sicuramente senza l’assillo delle norme anticovid e magari, con il rientro a bordo di uni dei nostri auspicati treni storici. Il sogno diventa realtà».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore