Quantcast

Nerviano, a una settimana dalla ripartenza i prof denunciano ritardi e sporcizia nella scuola

I docenti di religione e di educazione fisica hanno documentato lo stato all'interno della struttura denunciandolo su youtube

Generico 2018


A una settimana dall’inizio della scuola il plesso si presenta ancora inadeguato, con arredi accatastati nei corridoi, aule da sistemare, pavimenti sporchi e infiltrazioni alle pareti. Così i docenti di religione e di educazione fisica hanno deciso di prendere il telefono e documentare lo stato all’interno della struttura denunciandolo su youtube. La scuola in questione è la scuola media dell’Istituto Comprensivo di Nerviano che lunedì 14 settembre aprirà le porte ai propri studenti

Nel video, pubblicato dai due insegnanti, si vedono i corridoi coperti di sporcizia che entrerebbe dalla porta dell’ uscita di sicurezza; viene poi mostrata la  biblioteca, «dove  piove dentro» e l’aula insegnanti e l’aula laboratorio che dovrebbero essere riadattate ad aula per gli studenti ma che sono ancora senza banchi e sedie con materiale sparso per le stanze. A questo si aggiungono le infiltrazioni: «Queste sono le nuove macchie sopra le pareti che il Comune ha da poco riverniciato», mostrano i docenti prima di inquadrare il bagno adiacente che perde acqua. I docenti mostrano anche un’aula standard che con l’emergenza può contenere 21 banchi invece dei 25 normalmente previsti e i corridoi pieni di banchi accatastati che devono essere spostati in una sola settimana.

Abbiamo contattato sia il Comune che la dirigenza dell’Istituto Comprensivo che per il momento non hanno ancora fornito dichiarazioni in merito, che potrebbero arrivare nelle prossime ore.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Settembre 2020
Leggi i commenti

Foto

Nerviano, a una settimana dalla ripartenza i prof denunciano ritardi e sporcizia nella scuola 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore