Quantcast

Mezzi pubblici: più controlli a bordo e alle fermate

L'assessore regionale Riccardo De Corato sottolinea che sui mezzi pubblici non devono essere gli autisti a svolgere il ruolo di controllori

autobus

Da lunedì riapriranno negozi di abbigliamento e calzature, moltissimi parrucchieri e attività di bar e ristorazione: numeri importanti che genereranno un aumento della circolazione in città, anche sui mezzi pubblici. In questa fase, saranno ancora più necessari quei controlli che fino ad ora sono stati scarsi, soprattutto nelle ore serali, secondo quanto lamentano gli autisti, che spesso si vedono costretti a intervenire per far rispettare le distanze o a chiedere ai passeggeri di scendere perchè privi di mascherine”. Lo dichiara l’assessore regionale alla Sicurezza, all’Immigrazione e alla Polizia locale Riccardo De Corato.

“Non e’ accettabile – prosegue De Corato – che se sui mezzi pubblici se ne debbano occupare gli autisti, i quali per la sicurezza di tutti devono solo pensare a guidare, oltretutto correndo il rischio di essere aggrediti da chi viene redarguito. I controlli sui mezzi pubblici spettano agli agenti della polizia locale e agli uomini della security: se non sono sufficienti – conclude l’assessore – l’azienda ne assuma altri e li metta alle fermate per verificare il numero dei passeggeri e il rispetto delle norme”

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore