Quantcast

Zancarli esce dalla Lega, nasce Nerviano più

La decisione è stata comunicata ufficialmente questa sera, giovedì 28, in consiglio comunale

La Lega di Nerviano perde un pezzo. Il capogruppo del Carroccio in consiglio comunale Paolo Zancarli ha deciso di uscire dal partito e formare un gruppo consiliare a se stante, Nerviano Più, pur rimanendo tra le fila della maggioranza. La decisione è stata comunicata ufficialmente questa sera, giovedì 28, in consiglio comunale. Il nuovo capogruppo della Lega è Claudio Cozzi.

«Una scelta che è una diretta conseguenza della mancata condivisione della linea politica del partito a livello nazionale. Continuerò a lavorare all'interno della maggioranza di Massimo Cozzi», così Zancarli ha motivato la decisione. Da parte sua, il sindaco Cozzi ha replicato:«Pur non condividendo la scelta fatta dal consigliere Zancarli, lo ringrazio per il lavoro e sono certo che continuerà a dare il suo contributo». L'attuale segretario della Lega e consigliere comunale Romano Panaccio, inoltre, ha ringraziato Zancarli per gli anni di impegno nel partito. Panaccio vuole sottolineare come la scelta di Zancarli sia dettata da motivazioni personali su questioni nazionali e non per contrasti con le linee amministrative locali.

[pubblicita] Zancarli aveva alle spalle anni di militanza all'interno della Lega di Nerviano, di cui era stato anche segretario tra il 2011 e il 2016, quando gli era subentrato l'attuale segretario Romano Panaccio.  L'ormai ex leghista, inoltre, aveva già ricoperto il ruolo di consigliere comunale per il Carroccio tra il 2011 e il 2016 durante il secondo mandato di Enrico Cozzi.

Quella nervianese non è che l'ultima defezione tra le fila della Lega nel nostro territorio. Il Carroccio – nell'ultimo periodo – si è dimostrato in difficoltà anche a Parabiago e Legnano.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore