Quantcast

Polizze rc: la ricerca dell’assicurazione ciclomotore passa per il web

Per legge, i proprietari di qualsiasi ciclomotore sono tenuti ad assicurare il proprio veicolo se non vogliono incorrere in gravi conseguenze

assicurazione apertura truffa

Per legge, i proprietari di qualsiasi ciclomotore sono tenuti ad assicurare il proprio veicolo se non vogliono incorrere in gravi conseguenze, come per esempio sanzioni amministrative pecuniarie, decurtazione dei punti della patente o, ancor peggio, la sua sospensione.

Per provare a contenere questa spesa obbligatoria, attualmente molti italiani si stanno rivolgendo al web. Infatti, al giorno d’oggi è possibile affidarsi ai portali comparatori per individuare tutte le polizze in grado di soddisfare al meglio le proprie necessità.

In questo contesto a spiccare è per esempio 6sicuro.it, che si contraddistingue per un servizio del tutto gratuito, con cui è possibile individuare in pochi click il prodotto assicurativo più adatto per il ciclomotore di cui si è in possesso o che si intende immatricolare.

Per disporre di un preventivo dettagliato e personalizzato è sufficiente compilare il pratico form presente sul sito con i pochi dati richiesti per quello che riguarda il veicolo e il futuro sottoscrittore della polizza.

Assicurazione ciclomotore: quali differenze con la RC Auto?

Secondo la Convenzione di Vienna sul traffico stradale, per ciclomotore si intende “ogni veicolo a due o tre ruote provvisto di un motore termico di propulsione avente cilindrata non superiore a 50 cm³ (3,05 pollici cubici) ed il cui limite di velocità, per costruzione, non supera 50 km (30 miglia) all’ora”.

A tal proposito, anche l’articolo 52 del Codice della Strada riporta la definizione di ciclomotore asserendo che il suddetto debba essere caratterizzato da “motore di cilindrata non superiore a 50 cc, se termico, o avente potenza non superiore a 4.000 watt, se ad alimentazione elettrica” e “capacità di sviluppare su strada orizzontale una velocità fino a 45 km/h”, altrimenti è considerato un motoveicolo.

Peraltro, come è stato accennato in precedenza, chi si serve di questo mezzo deve sottoscrivere una RC moto che si contraddistingue per i suoi elementi distintivi.
Infatti, al di là delle garanzie accessorie, che meglio si vedranno in seguito, i motociclisti possono non solo mutare la propria polizza auto in moto senza che la classe di merito subisca alcuna alterazione, ma anche richiedere la sospensione della stessa la cui durata è rimessa alla volontà della compagnia.

Infine, dopo che la RC auto familiare ha incorporato la Legge Bersani, è stata concessa anche ai titolari di assicurazioni moto di sfruttare per tutti i veicoli di uno stesso nucleo familiare la classe di merito migliore, a condizione che non vi siano stati sinistri stradali nei cinque anni precedenti.

Come personalizzare l’assicurazione ciclomotore con le garanzie accessorie

La RC può essere personalizzata a discrezione dell’assicurato secondo le sue necessità: ad esempio, i guidatori che sono privi di garage o posto auto custodito possono inserire le clausole relative agli atti vandalici, per eventi socio-politici o per furto e incendio.

Naturalmente, gli assicurati che utilizzano il ciclomotore per recarsi a lavoro o per eseguire diversi spostamenti prediligono l’assistenza stradale non dovendo così sostenere ulteriori costi per porre rimedio al malfunzionamento del mezzo.

Da ultimo, e non per minore importanza, si rammentano la tutela legale, la quale assicura l’assistenza di un avvocato in tutti i procedimenti giudiziali o stragiudiziali in cui è coinvolto l’interessato, o il risarcimento diretto, con il quale lo stesso ha l’opportunità di richiedere alla propria compagnia i rimborsi per i danni subiti senza essere costretti a rivolgersi a quella di controparte.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore