Quantcast

Investimenti finanziari: ecco le opportunità da monitorare per giocare in borsa oggi

L’inflazione rappresenta il tema che più di ogni altro negli ultimi mesi ha tenuto in apprensione i mercati finanziari

trading

L’inflazione rappresenta il tema che più di ogni altro negli ultimi mesi ha tenuto in apprensione i mercati finanziari: i primi scricchiolii in tal senso risalgono alla parte finale dello scorso anno, quando i Banchieri Centrali avevano catalogato il fenomeno inflattivo come non strutturale, in un momento di esuberanza coincidente con la fase di normalizzazione post-pandemica.

Oggi risparmiatori, consumatori e aziende hanno potute verificare sulla propria pelle che l’aumento dei prezzi era tutt’altro che transitorio, complice probabilmente lo scoppio della guerra in Ucraina e le tensioni tra blocco Occidentale e paesi filorussi. In questa congiuntura l’effetto più tangibile per gli investitori è stato un forte aumento di volatilità che ha interessato, e continua a farlo, ogni asset class a prescindere dal rischio intrinseco della sua natura.

Negli ultimi mesi, quindi, a risultare meno penalizzati sono stati quei portafogli di investimento, in cui una parte delle risorse era destinata all’implementazione di strategie di breve termine: difatti, l’aumento di volatilità spesso incide favorevolmente sulle probabilità di individuare spunti operativi, se i trade cercano di sfruttare sia le tendenze al rialzo sia le tendenze al ribasso, indipendentemente dal time frame di riferimento.

E siccome cresce la convinzione tra gli addetti ai lavori che l’incertezza continuerà ad essere protagonista sui mercati finanziari, il trading di breve termine potrebbe risultare fedele alleato degli investitori.

I concetti chiave per definire una strategia di trading

Per creare un bagaglio di competenze, essenziale per implementare questo tipo di approccio, si può partire dalla consultazione del materiale open source presente in rete. A tal proposito, startborsa.com, portale di formazione in ambito finanziario, ha redatto una guida in cui spiega come cominciare ad investire in borsa, partendo dai concetti base per arrivare all’esposizione delle più sofisticate tecniche operative.

Naturalmente la definizione di una strategia di breve termine, richiede l’impiego di un tool di negoziazione specifico: come già anticipato infatti, gli investitori devono potersi confrontare, mantenendo la medesima efficacia, con tutti i trend di mercato, qualsiasi sia la scansione temporale utilizzata; per questo motivo è fondamentale che la piattaforma selezionata consenta l’impiego dello short selling e della leva finanziaria.

Tali funzionalità sono di compendio all’infrastruttura grafica necessaria ad analizzare i prezzi degli asset e individuare i pattern di acquisto o di vendita. È chiaro che la sottoscrizione di un conto trading presso qualsivoglia società del settore – Banche, SIM, Broker – non possa prescindere dalla scelta di un soggetto autorizzato dagli Organi di Vigilanza ad erogare servizi di intermediazione.

Broker online: i trading tool per cogliere le opportunità in borsa

Le soluzioni di investimento disponibili attualmente sul mercato sono numerose, tuttavia gli esperti startborsa.com ritengono che l’operatività dei broker online possa offrire agli utenti enormi benefici.

Gli intermediari attivi sulle piazze di scambio non regolamentate, infatti, presentano profili commissionali molto vantaggiosi: nessun costo di apertura e di gestione del trading account, fee di negoziazione del tutto nulle se si utilizza un’infrastruttura market maker, che applica uno spread tra i livelli bid-ask dell’asset. Inoltre, per iniziare ad investire in borsa, non è necessario disporre di grandi capitali: attraverso alcuni broker si può richiedere l’attivazione di un account con un versamento iniziale di poche decine di euro, senza considerare che in ogni caso è possibile testare le funzionalità del tool in modalità demo.

Un conto trading può essere gestito facilmente da remoto mediante un device collegato ad internet, e poiché oggigiorno tutti i broker online rilasciano app per smartphone, gli investitori sono liberi di operare in qualsiasi luogo si trovino.

La procedura di sottoscrizione, poi, è assolutamente a prova di principiante: è sufficiente inserire i dati personali in un form presente sui canali istituzionali – App o sito – e trasmettere i documenti di identità al backoffice della società. A quel punto si può alimentare il deposito, servendosi dei vari mezzi di pagamento messi a disposizione dell’intermediario.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore