Quantcast

I giovani scuotono la politica: tutto esaurito a Legnano per il confronto pre-elettorale

Quattro i candidati a confronto nella serata di dibattito pre-elettorale organizzata al Castello di Legnano dai ragazzi dell'associazione Politics Hub

Generico 19 Sep 2022

Qui il link della diretta per chi non dovesse visualizzarla in pagina

Tutto esaurito martedì 20 settembre alla serata di dibattito pre-elettorale al Castello di Legnano.

L’evento, organizzato dai ragazzi dell’associazione Politics Hub con il sostegno di Famiglia Legnanese e associazioni di categoria del territorio, ha riempito il cortile dei Gelsi con 400 presenze e tantissimi under 30 tra il pubblico. Ancora una volta sono stati i giovani a scuotere la politica con domande puntuali e ben argomentate sui temi “bollenti” sui quali il prossimo Governo sarà chiamato a dare risposte concrete e immediate.

Dal caro-energia alla condizione giovanile, passando per la transizione ecologica, i candidati al plurinominale del collegio di Legnano – Eugenio Casalino (Movimento 5 Stelle), Lorenzo Malagola (Fratelli d’Italia), Giulia Pastorella (Azione – Italia Viva) e Lia Quartapelle (Partito Democratico) – hanno portato la loro visione politica con toni pacati e senza scontri accesi tra “avversari”, rispettando al secondo i tempi del confronto all’americana.

Generico 19 Sep 2022

Il dibattito si è concentrato in particolare sulle politiche giovanili: se la candidata del Pd (Quartapelle), oltre all’idea del salario minimo, ha ribadito il “no” agli stage gratuiti e il “sì” a politiche di aiuto per la casa con sostegno agli affitti e all’acquisto della prima casa, Pastorella (terzo polo) ha proposto di «posticipare e rateizzare il pagamento dei contributi per gli under 35 che mettono su un’impresa». Casalino (M5S) è stato incalzato sulla pensione garantita ai giovani, proposta pentastellata che deve andare «di pari passo con le politiche di stabilizzazione del lavoro giovanile», mentre Malagola (FdI) ha puntato sul sostegno alla natalità, «al primo posto nel programma di Fratelli d’Italia», da attuare attraverso il quoziente familiare (più numerosa è la famiglia, meno tasse paghi).

Sulla scuola FdI ha lanciato il liceo del Made in Italy, e parlato di libertà scolastica con il sostegno alle scuole paritarie; secondo il Pd è invece fondamentale non chiudere le scuole, investire su personale, insegnanti e lavorare sulla dispersione scolastica. Per il M5S servono più fondi e meritocrazia per gli insegnanti. Vuole mantenere l’alternanza scuola-lavoro e migliorarla la candidata del terzo polo.

Sulla crisi energetica tutti si sono detti d’accordo sull’implementazione delle energie rinnovabili (solare, eolico, idroelettrico). Sui rigassificatori si sono detti favorevoli terzo polo, Pd e FdI, mentre sul nucleare pulito di fronte al «sì come soluzione nel lungo periodo» di Pastorella (terzo polo) e di Malagola (FdI), il candidato del M5S non ha mostrato una chiusura totale: «Aspettiamo gli studi sul nucleare di quarta generazione prima di esprimerci». La candidata del Pd non ne ha fatto accenno e ha rilanciato il contratto di luci sociali per chi ha redditi Isee bassi.

Il dibattito si é acceso sul reddito di cittadinanza – servono più politiche attive per migliorarlo (M5S), deve essere soggetto a regole più ferree (terzo polo) mentre FdI non lo ritiene una politica idonea – e sul fisco, dove più si vedono le visioni contrastanti. Il centrodestra ha fortemente difeso la flat tax incrementale e l’aumento della soglia per il regime forfettario per  partita Iva a 100mila euro, mentre la candidata del Pd ha proposto di fare pagare le tasse mensilmente alle partite Iva, puntando sulla lotta all’evasione per recuperare risorse. La candidata del terzo polo é stata incalzata sull’industria 4.0 che continuerà ad essere un suo cavallo di battaglia.

Il confronto tra i candidati alle elezioni politiche del collegio della zona di Legnano è seguito a quello già organizzato a Busto Arsizio. 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 20 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore