Quantcast

Il caro bollette frena lo stop alle tasse per i commercianti a Nerviano

Bocciata per gli effetti del caro bollette la mozione della Lega per esonerare le attività commerciali di Nerviano dal pagamento di TOSAP e COSAP

caro bollette consiglio comunale nerviano

Il “caro bollette” frena lo stop alle tasse per i commercianti a Nerviano. L’esplosione dei costi per luce e gas comporterà per Piazza Manzoni, secondo le previsioni, una spesa di circa un milione di euro in più rispetto a quanto preventivato e il peso che le casse comunali dovranno sostenere ha spinto la maggioranza a bocciare la richiesta presentata dalla Lega durante l’ultimo consiglio comunale per esonerare le attività commerciali fino a fine anno dal pagamento di TOSAP e COSAP, ovvero le imposte legate all’occupazione del suolo pubblico.

«La legge di bilancio 2022 prevede l’esenzione dalla cosiddetta “tassa sui tavolini” ma lo stop è previsto solo per il primo trimestre del 2022 e coincide con la scadenza dello stato di emergenza per il Covid-19 – ha sottolineato il Carroccio nella mozione -. La misura intende agevolare i commercianti, colpiti dalle ripercussioni economiche delle misure restrittive dovute all’emergenza coronavirus. Molti settori sono stati colpiti duramente dalla pandemia e continuano a soffrire tutt’oggi. L’esenzione dalla COSAP e dalla TOSAP può rappresentare una piccola valvola di sfogo e permetterebbe alle attività commerciali di avere uno sgravio fiscale sui loro bilanci».

caro bollette consiglio comunale nerviano

Il proverbiale bastone tra le ruote all’esenzione fiscale, però, lo hanno messo i rincari per l’approvvigionamento di luce e gas, con i venti di guerra nell’Europa dell’Est che non sembrano destinati a migliorare le criticità legate al caro bollette. «L’esenzione durante il periodo della pandemia era stata coperta da una norma e da ristori dello Stato centrale – ha sottolineato il sindaco Daniela Colombo -: venendo meno la situazione di emergenza sanitaria, vengono meno anche questo ristori. Nel bilancio sono state stimate entrate per questi tributi pari a circa 56mila euro e accogliere la mozione comporterebbe una variazione di bilancio, quindi maggiori entrate o minori spese che al momento non è possibile individuare. Anzi, si ipotizzano grossi impegni legati agli aumenti abnormi di luce e gas. Andare a toccare anche solo 56mila euro oggi rappresenta un problema».

Anche perché per il caro bollette a Nerviano si parla di extra costi per circa un milione di euro. «Per il gas con riferimento al metro cubo standard c’è stato un incremento su base annua da gennaio 2021 e gennaio 2022 da 21 a 91 euro – ha spiegato l’assessore al bilancio Claudio Minoja -. Per quando riguarda la corrente, invece, per un megawatt su base annua si è passati da 58 a 226 euro. Le previsioni sono di uno scostamento di un milione di euro, che sul bilancio del comune di Nerviano non è una somma irrisoria: qualora, e me lo auguro, non venissero rispettate queste previsioni tireremmo un grosso sospiro di sollievo, se così non fosse dovremo sudare sette camicie per far quadrare i conti nonostante fossero già state previste delle variazioni sulla base delle simulazioni e dei dati disponibili in quel momento».

Spiegazioni che però non hanno convinto la Lega. «Così come si andranno a trovare risorse per questi rincari, non vedo dove sia il problema nel reperire 56mila euro consapevoli del fatto che al momento non arriveranno ristori dallo Stato – ha replicato il consigliere David Guainazzi -: come piangono le casse del comune, ancora di più piangeranno quelle dei commercianti di Nerviano». Dai banchi di Forza Italia e Fratelli d’Italia, invece, Sergio Garavaglia ha invitato l’amministrazione a valutare la possibilità di prevedere un’esenzione relativa al costo dei dehors in fase di approvazione del bilancio consuntivo, investendo a questo fine parte dell’avanzo di amministrazione.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore