Ripartono gli eventi con “Donne In-Canto”, primo appuntamento a Castellanza con Helena Hellwig

Un progetto dedicato alla grande canzone d’autore italiana per voce e chitarra. Helena Hellwig voce preziosa accompagnata dal Maestro Germini chitarrista storico di Roberto Vecchioni

liuc studenti stranieri

E’ arrivato il momento delle ripartenza anche per le attività culturali di spettacolo, e non poteva mancare quindi il Festival “Donne In-canto” che in quest’anno complicato celebra la sua XII edizione. Sarà il Comune di Castellanza ad ospitare la prima serata dopo il ‘lockdown’ con la voce di Helena Hellwig e la chitarra di Massimo Germini, storico chitarrista di Roberto Vecchioni.

Il sindaco Mirella Cerini e l’assessore Gianni Bettoni non hanno voluto rinunciare all’appuntamento estivo e hanno attivato gli uffici comunali che con lo zelo e l’impegno di sempre, collaborando fattivamente con il direttore artistico Giorgio Almasio, si sono adoperati per allestire una location adatta alle esigenze di questo periodo di emergenza sanitaria per cui il concerto si terrà in piena sicurezza sia per gli artisti che per gli spettatori.

In scena, con un cambiamento del programma ufficiale, la serata prevista per il 30 giugno che sarà recuperata il 5 luglio alle 21,30 a Castellanza, nel cortile del municipio.

“Cantautori cap.1” ovvero il primo dei due appuntamenti previsti con Helena Hellwig accompagnata alla chitarra da Massimo Germini in un accattivante percorso di musica e parola che ci ricorderà la canzone italiana dal1950 al 2015. Da “Vecchio frack” di Domenico Modugno ai giorni nostri; ovvero, da Genova a Milano, da Bologna a Roma: la nuova canzone italiana dagli anni sessanta ad oggi. Storie e canzoni da Paoli a Tenco, da De Gregori a Gaber, da Dalla a De Andrè: un concerto in due serate, di cui Castellanza ospita la prima, che delinea il percorso della canzone d’autore italiana.

La serata introdurrà una novità per il festival: sulla pagina di facebook “Donne in•canto” andrà in onda la diretta. Questo per facilitare la possibilità di fruizione per il pubblico che non riuscirà ad accaparrarsi uno dei disponibili nel cortile di Palazzo Carminati Brambilla, ridotti a causa delle normative vigenti.

La PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA sarà possibile a partire dalle ore 10,00 del 27 giugno sul sito web del Festival: www.donneincanto.org.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore